Cantieri nelle scuole Da lunedì lavori al via anche nelle frazioni

GUASTALLA. Nonostante il periodo ferragostano, i lavori nelle scuole primarie e secondaria non vedono sosta anche perché manca poco al suono della prima campanella. E continuano anche le opere di manutenzione alle strutture in modo da rendere sempre migliori i luoghi in cui i bambini e i ragazzi torneranno a settembre. «Negli ultimi anni ogni estate è stata per noi occasione di intervento sulle strutture scolastiche, per manutenzioni grandi e piccole - spiega Chiara Lanzoni, assessore ai Lavori pubblici - Per quanto riguarda la scuola secondaria di primo grado relativamente al progetto di finanziamento statale per l'importo di 580mila euro, da lunedì inizieremo una prima parte di lavori elettrici ed impiantistici, consistenti in posa di canalette, fori passanti, posa di scatole e contropareti in cartongesso; i lavori verranno realizzati in più fasi, a settembre le opere verranno sospese con la ripresa dell'attività scolastica e riprenderanno nelle pause di Natale e Pasqua. In questi giorni proseguono i lavori per la sostituzione dei corpi illuminanti nelle aule e la posa dei parapetti delle finestre e il miglioramento dei parapetti delle tre scale interne». I lavori interessano anche la scuola di San Martino con opere di manutenzione straordinaria a pareti e infissi e che si concluderanno entro la prossima settimana mentre da lunedì saranno presenti idraulici ed elettricisti. Anche nel plesso scolastico di Pieve: dal 19 agosto verranno installate le ultime porte interne; con la squadra manutentori del Comune di Guastalla si sta provvedendo a tinteggiare la recinzione esterna che era stata oggetto di diverse riparazioni lo scorso anno; da lunedì 26 agosto si svolgeranno le opere di miglioramento del parapetto scale interna ed esterna. Infine nella scuola del capoluogo sono state tinteggiate le porte esterne e prossimamente si passerà alla riparazione di alcuni maniglioni antipatico; è in previsione anche la posa di zanzariere alle finestre del seminterrato. «Dalla prima settimana di settembre dovrebbero arrivare anche nuovi arredi per la scuola primaria - conclude l'assessore Lanzoni - prevalentemente banchi e sedie, per un totale di circa 15.000 euro». --M.P. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI