Sabato la finalissima del Palio del Nocini Ecco i 10 contendenti

CORREGGIO. Si conclude sabato a Correggio, nelle sale del palazzo dei Principi, il Palio del nocino delle terre basse organizzato dalla Compagnia del nocino di Fabbrico in collaborazione con il Comune di Correggio e con il patrocinio dei Comuni di Fabbrico, Novellara, Gualtieri, Rolo, Guastalla, Rio Saliceto, Campagnola Emilia, Campegine ed anche San Benedetto Po, località in provincia di Mantova.Hanno partecipato al Palio del nocino ben 229 produttori familiari (ben oltre i 189 partecipanti all'edizione dello scorso anno, e questo a conferma, dunque, del gradimento di questa kermesse tra gli appassionati) provenienti da tanti Comuni della Provincia di Reggio Emilia e delle province limitrofe e anche da fuori regione. Finalità dell'iniziativa - che si ripropone da oltre vent'anni con un buon successo, e che quest'anno si è rinnovata ampliando i propri confini - è la valorizzazione del nocino quale prodotto d'eccellenza della nostra tradizione e cultura popolare e la salvaguardia dell'antica ricetta. Questi i nomi del dieci finalisti che sabato prossimo, al palazzo dei Principi, si contenderanno il titolo di miglior nocino del Palio delle terre basse 2019: Roberto Bertani di Albinea, Vito Chiossi di Rubiera, Loreta Di Bernardino di Rio Saliceto, Emanuela Ferri di Fabbrico, Giulio Goldoni di Mirandola (Modena), Roberto Lusetti di Reggio Emilia, Albano Piccinini di Nonantola (Modena), Saccani di Reggio Emilia, Nadia Tanferri di Concordia sulla Secchia (Modena), Matteo Sghedoni di Rubiera. La selezione finale è a cura di Ais, l'Associazione italiana sommelier, sezione di Reggio Emilia, rappresentata all'iniziativa correggese da Laura Zini, sommelier.L'appuntamento per tutti i partecipanti alla competizione e per tutti gli appassionati del nocino è dunque per sabato 22 giugno, a partire dalle ore 17.30, al palazzo dei Principi di Correggio. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI