Il Lambrusco e le sfide che deve affrontare Un convegno in teatro

RIO SALICETO. È il secondo vino più esportato al mondo ed è anche uno dei vitigni più antichi d'Italia. Eppure, anche il Lambrusco deve confrontarsi con un mercato globale che è sempre più esigente nei confronti di ciò che acquista.Per questo motivo il Comune di Rio Saliceto, venerdì alle 20.45 in teatro in occasione della XI edizione del Convegno Vitivinicolo della Fiera di Maggio, aprirà un dibattito volto ad analizzare le potenzialità, le tendenze e le strategie necessarie per la crescita del comparto e per affrontare le imminenti sfide e le future evoluzioni del settore nel commercio mondiale. Si tratta di un approfondimento di grande spessore, dedicato agli esperti ma anche a chi non lo è, che vorranno conoscere sia le opportunità che i rischi da correre per guadagnare posizioni nel mercato internazionale senza rinunciare alla qualità e alla biodiversità. In questa occasione sarà inoltre presentato dall'assessora Sara Radighieri l'ambizioso progetto "Ciclovia Emilia" che punta a sviluppare il turismo nel territorio dell'Unione dei Comuni della Pianura Reggiana con percorsi ciclo-turisticimirati alla promozione delle attività produttive e dei prodotti local icome il Parmigiano Reggiano, l'Aceto Balsamico e il Lambrusco.Condurrà la serata la giornalista Stefania Bondavalli, che sul palco del teatro di Rio Saliceto intervisterà gli esponenti delle più importanti realtà vitivinicole del territorio: Vanni Lusetti direttore generale di Cantine Riunite &Civ; Erennio Reggiani direttore della Coop Cantina di Carpi e Sorbara; Davide Frascari presidente del Consorzio Tutela Vini Reggiani e della Coop. Emilia Wine. Al termine dell'intervista sono previsti interventi da parte dei partecipanti. A seguire un piccolo rinfresco offerto dal Comune di Rio Saliceto, presso l'adiacente piazza del teatro. --M.P. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI