Centinaia di studenti ascoltano le storie dei partigiani reggiani

reggio emilia. Due ore di applausi, ricordi e salti nella contemporaneità. Si è concluso ieri mattina il percorso del Viaggio della Memoria 2019 di Istoreco, che fra febbraio e marzo ha portato oltre mille studenti delle superiori reggiane in Polonia, in visita al complesso di Auschwitz-Birkenau e alla città di Cracovia. L'ultimo atto è stato allestito al Valli. Tutte le classi partecipanti hanno ascoltato le testimonianze di due partigiani reggiani, la 93enne Giacomina Castagnetti e il 91enne Giacomo Notari, protagonisti della Resistenza. Avevano 16 e 18 anni, un'età uguale o inferiore a quella di gran parte dei presenti, come ha ricordato il sindaco Luca Vecchi nel suo saluto, seguito da quello del presidente della Provincia Giorgio Zanni. Vecchi nel 2018 e Zanni nel 2019 hanno preso parte al Viaggio, in compagnia degli studenti, e ieri hanno omaggiato i due resistenti parlando poi dei progetti sulla memoria che Istoreco porta avanti. La mattina, condotta dal direttore dell'istituto storico Matthias Durchfeld, ha visto Castagnetti e Notari alternarsi nei ricordi di giovani cresciuti durante il fascismo e poi impegnati nella lotta contro nazisti e fascisti. La Castagnetti, originaria di Roncolo, in quegli anni viveva a Castellazzo con la sua vasta famiglia di contadini, e la loro abitazione è stata una delle più preziose case di latitanza e di supporto ai partigiani. Girando con la bicicletta, è stata soccorritrice, messaggera e sostegno a tante azioni. Notari, nato a Marmoreto di Busana, ha invece combattuto nella zona di Ligonchio, perdendo un fratello. Vivaci e spigliati, hanno raccontato la loro gioventù, le motivazioni del periodo, aneddoti di vita quotidiana, inframezzandoli ad agganci al presente. Un momento apprezzato, viste le decine di applausi e la lunga fila finale per abbraccio con i due testimoni. Con questo momento condiviso termina il cammino del Viaggio della Memoria, iniziato a dicembre con i primi incontri formativi e proseguito a gennaio con la posa di diverse pietre d'inciampo e con un'altra testimonianza al Valli davanti ai mille futuri viaggiatori. A fine gennaio il protagonista è stato Piero Terracina. In autunno partiranno le manovre per il Viaggio 2020, che condurrà nuove classi a Berlino e ai campi di Ravensbruck e Sachsenhausen. --Adriano Arati BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI