Olio di scisto e gas ecco cosa cercano

Area Fantozza e area Bugia, una nel Reggiano, l'altra in gran parte nel Modenese. Perché interessano alla società americana Aleanna Resources? Perché l'impresa ipotizza che nel sottosuolo ci sia un giacimento di olio, petrolio non convenzionale chiamato anche olio di scisto o shale oil. Nella zona Fantozza, ampia 201 chilometri quadrati, ricadono i paesi di Rubiera, Campagnola Emilia, Fabbrico, Guastalla, Novellara, Reggiolo e Rio Saliceto. Nel 2017 la Aleanna pianificò indagini 3D per monitorare il sottosuolo attraverso la propagazione di onde sismiche (Vibroseis). Per quanto concerne la zona modenese di Bugia che comprende Formigine, Sassuolo, Fiorano, Castelnuovo Rangone, Modena e Carpi (e arriva a Rubiera), una zona di poco meno di 200 chilometri quadrati, l'ipotesi è che vi sia un giacimento di gas . Anche in questo caso era in progetto la campagna di indagini 3D.