Massenzatico, teppisti danneggiano il parco

REGGIO EMILIACestini dei rifiuti divelti e svuotati sull'erba, biciclette cannibalizzate e appese agli alberi come trofei di caccia, sedie distrutte e caos ovunque. Davvero un brutto risveglio quello di ieri mattina per le famiglie di Massenzatico che sono passate per il parchetto pubblico di via Borromini. Durante la notte, infatti, una banda di vandali "annoiati" ha pensato bene di occupare il proprio tempo distruggendo l'area verde della piccola zona residenziale, ritrovo abituale di decine di bambini che giocano fra scivoli e altalene. A dar voce allo sdegno dei reggiani, sul gruppo Facebook "Sei di Massenzatico se...", un post corredato da alcune foto che mostrano lo stato in cui i vandali hanno lasciato il parco. Responsabilità, secondo l'autrice delle foto, di «un gruppo di ragazzini maleducati». E, per quanto nessuno pare abbia visto i vandali all'opera, la teoria della banda di minori maleducati è la più gettonata fra le decine di commenti pubblicati nel gruppo. Tanto che più di qualcuno è convinto di sapere di chi si tratti, un gruppo di ragazzini che in quell'area «ascolta la musica ad alto volume fino a tarda notte» e «risponde male ai residenti». Di chiunque sia la colpa di questi gesti vandalici, resta il fatto che ieri mattina il parchetto era impresentabile. «Sporco, carte e cartacce ovunque, sedie di plastica rotte all'ingresso della via - commenta Giusy Muto - addirittura all'inizio del vialetto c'era un barattolo di Nutella rotto in mille pezzi, pericolosissimo per le zampette dei cani e per i bimbi piccini che portano i sandali. Questi ragazzetti andrebbero presi per le orecchie, io poi mi domando il divertimento che possono trovare a fare tutto ciò». (l.g.)