Tra i profughi molti palestinesi

Il conflitto tra Israele e Hamas comincia ad alimentare la fuga da Gaza. Ci sono centinaia di profughi palestinesi tra i 2.186 migranti sbarcati ieri a Salerno con la nave militare Etna. «Erano numerose famiglie con bambini che sono scappate per la disperazione» ha detto l'ammiraglio Mario Culcasi, comandante del 12° gruppo navale. Tra gli oltre duemila profughi, numerosi gli eritrei, i somali, i siriani e gli afghani, 210 donne, 14 delle quali incinte, e 195 bambini. Cinquecento marocchini saranno rimpatriati. Sono 130 i migranti che saranno accolti a Salerno, 300 nel resto della Campania, mentre i restanti profughi saranno accompagnati in centri di accoglienza a Reggio Emilia, Firenze, Campobasso e Roma.