La Spagna si conferma al top L'Italia scivola al nono posto

ZURIGO (Svizzera) La Spagna rimane sempre in testa, ma l'ultima classifica della Fifa offre comunque diverse novità. L'Italia di Cesare Prandelli perde una posizione e scivola dall'ottavo al nono posto con 1115 punti. Tornando al vertice del ranking della Federcalcio internazionale, le «Furie Rosse» guidano la graduatoria con 1460 punti e precedono la Germania che si conferma seconda (1340). Sul gradino più basso sale il Portogallo che guadagna una posizione, ne perde 3 l'Argentina, quelle che guadagna il Brasile che aggancia l'Albiceleste al sesto posto con 1174. Salgono un gradino Colombia (1186) e Uruguay (1181) che si portano al quarto e quinto posto. Ottava è la Svizzera (-1, 1161), nona l'Italia (-1, 1115), entra nella top ten la Grecia che guadagna 3 posizioni (1082). Un passo avanti anche per l'Inghilterra, ora undicesima davanti al Belgio che scivola dal 10º al 12º posto; l'Olanda precipita al 15º (-4). La Scozia passa dal 37º al 22º (+15), si conferma al 34º Costa Rica. Classifica: 1. Spagna 1460 (--); 2. Germania 1340 (--); 3. Portogallo 1245 (+1); 4. Colombia 1186 (+1); 5. Uruguay 1181 (+1); 6. Argentina 1174 (-3); 6. Brasile 1174 (+3); 8. Svizzera 1161 (-1); 9. Italia 1115 (-1); 10. Grecia 1082 (+3).