La Roma si ritrova e parte per il tour in America

ROMA Sarà la crisi, sarà perchè il tempo stringe e già il 5 gennaio del nuovo anno si tornerà in campo, certo è che le squadre di Serie A hanno preferito non muoversi dalle rispettive sedi. Solo la Roma attraverserà l'oceano per far visita alla casa madre. I giallorossi partiranno da Fiumicino oggi, per approdare negli States, dove prepareranno la difficile trasferta del San Paolo di Napoli: il 2 gennaio amichevole contro l'Orlando City, davanti allo stato maggiore a stelle e strisce che ha già portato fortuna nell'ultima esibizione all'Olimpico contro il Milan, che era finita col risultato di 4-2 per Totti e compagni. La girandola dei raduni post-natalizi - nell'attesa delle sfide di sabato 5 gennaio (Catania-Torino e Lazio-Cagliari) - è stata inaugurata da Siena e Cagliari. Oggi, oltre alla Roma, si ritroveranno i giocatori del Torino (a Ragusa, nel lembo sud-ovest della Sicilia), che avrà tutto il tempo per acclimatarsi in vista della trasferta dello stadio Massimino, e il Pescara (a Montesilvano), ma soprattutto la Juventus campione d'inverno. Domani toccherà al Catania, al Chievo, che ha scelto Peschiera del Garda, al Genoa, che si ritroverà a Pegli, e al Parma (a Collecchio). Domenica sarà la volta di Atalanta (a Zingonia), Fiorentina - che però si allenerà a partire dal 31, del Milan (nel quartier generale di Milanello), Palermo, Sampdoria (a Bogliasco) e Udinese. Raduno di San Silvestro per la Lazio a Formello, ma anche per il Napoli, che ripartirà dalla base operativa di Castel Volturno. Chiuderà la serie dei raduni l'Inter di Stramaccioni che, dopo il Capodanno in famiglia, si ritroverà il 2 ad Appiano Gentile, dove preparerà la sfida del 6 contro l'Udinese. Una sola amichevole degna di menzione: opporrà il Milan alla Pro Patria, team di Seconda divisione girone A sul campo di Busto Arsizio, il 3 gennaio.