Tangenziale, ricorso bocciato

NOVELLARA.Ennesima bocciatura per Legambiente-Novellara nella pluriennale lotta contro la realizzazione della tangenziale nord. La direzione generale per il Paesaggio, le Belle arti e l'Architettura del ministero competente, ha infatti bocciato il loro ennesimo ricorso riguardo al «cono visivo» fra il Casino di Sotto e il Mulino di Sotto. Fondata da alcuni abitanti di case situate in prossimità del tracciato della nuova tangenziale, Legambiente-Novellara ha fatto ricorsi su ricorsi, ma con questo del «cono visivo» è riuscita non a bloccare ma a ritardare per anni l'inizio dei lavori. Al superamento della troppo lunga fase di stallo ha contribuito la forte determinazione del sindaco Raul Daoli. A questo punto: il primo stralcio della tangenziale (fra il Pilastrello e via Colombo) è già stato realizzato; l'appalto per la realizzazione del terzo stralcio, fra il Cartoccio e la provinciale per Guastalla, è già stato assegnato, i lavori inizieranno nelle prossime settimane e dureranno un anno e mezzo; in base all'ultima sentenza, il Comune ha ora la possibilità di procedere anche per la realizzazione del secondo stralcio, di collegamente fra i due precedenti. (v.a.)