Auguri con Roràte Coeli

REGGIO. L'atmosfera più profonda e le suggestioni del Natale rivivono nelle chiese di Reggio grazie al talento di grandi interpreti di fama internazionale. Dal 3 al 22 dicembre appuntamento con la sesta edizione di Roràte Coeli, la rassegna promossa dal Comune e da Ater che nelle passate edizioni ha coinvolto oltre 80 tra musicisti e gruppi vocali, tra cui Paolo Fresu, Giovanni Lindo Ferretti, Ralph Towner, Gianluca Petrella, Mimmo Epifani.
Roràte Coeli anche in questa nuova edizione propone un percorso musicale e spirituale di elevato livello artistico e ricco di sorprese. Stefano Bollani, Enrico Rava in duo con Danilo Rea, e il Giovanni Guidi Septet; gli attesi protagonisti dei tre concerti in programma permettono al pubblico di riscoprire il fascino della grande musica sacra e delle tradizioni natalizie attraverso inedite ed avventurose interpretazioni. Tutti i concerti sono infatti prime esecuzioni assolute di produzioni originali commissionate da Ater per Rorate Coeli. Le serate ad ingresso libero, (limitato ai posti disponibili) si terranno nella cornice di alcune delle più preziose e suggestive chiese della città concesse grazie alla disponibilità di Don Giovanni Marzucchi, parroco di San Pietro; Don Angelo Guidetti, parroco di San Floriano e dei Padri Servi di Maria della Ghiara.
L'inaugurazione della rassegna è prevista per giovedi 3 dicembre alle ore 21.00 nella Chiesa di San Pietro ((via Emilia San Pietro 29) con il concerto di Stefano Bollanidal titolo «I mondi del Natale». Il vulcanico pianista toscano, che ha elettrizzato il pubblico delle più prestigiose platee del mondo ha accolto con il consueto entusiasmo l'invito a tenere un concerto sul tema del Natale e ha deciso di impreziosire la sua esibizione attingendo dalla propria esperienza personale. Durante il suo girovagare per il mondo Bollani è venuto a contatto con le diverse tradizioni e in questo concerto reggiano ha deciso di eseguire canzoni natalizie brasiliane, danesi e rumene rivisitate con la sua straordinaria creatività.
Si prosegue giovedi 10 dicembre alle ore 21 nella Basilica della Beata Vergine della Ghiara (Corso Garibaldi, 44) con il concerto «Musica nei cieli», sul palco Enrico Ravaalla tromba e Danilo Reaal pianoforte. Enrico Rava, il jazzista italiano più conosciuto a livello internazionale per la sua esclusiva poetica e per la sonorità lirica, affronta questa nuova sfida confrontandosi con uno dei più grandi pianisti italiani, Danilo Rea. Attraverso le potenzialità del jazz, regno dell'improvvisazione e delle contaminazioni, sarà possibile dare forma a nuove direzioni musicali e a nuovi immaginari.
La rassegna si conclude martedi 22 dicembre nella Chiesa di San Floriano a Gavassa, sempre alle ore 21, con una formazione d'eccezione; il Giovanni Guido Septetcomposto da Giovanni Guidi (piano), Giovanni Falzone (trumpet), Mauro Ottolini (trombone, tuba), Dan Kinzelman (tenor sax), Daniele Tittarelli (alto sax), Stefano Senni (basso), Joan Lobo (drums). Il gruppo sarà accompagnato da Maria Pia De Vito, interprete e strumentista che ha collaborato con riconosciuti musicisti sviluppando una vocalità ricca di sfumature e di possibilità sonore. Per il concerto «Song for the holy night» Giovanni Guidi eseguirà alcuni brani che ha scritto per l'occasione ispirati al Natale ma proporrà anche celebri canzoni che si prestano ad una personale interpretazione senza essere snaturate nella loro essenza.