Numerosi video nel pc di Brenda

ROMA.Numerosi video e file in lingua portoghese sono stati trovati dagli investigatori nel personal computer di Brenda, il transessuale trovato morto a Roma il 20 novembre scorso. Gli investigatori stanno ancora esaminando la memoria dello hard disk, che contiene dati per 130 gigabyte. Alcuni video sarebbero una sorta di promo della trans, mentre altri sarebbero stati giudicati di rilievo ai fini dell'indagine. Il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo e il pubblico ministero Rodolfo Sabelli stanno anche esaminando i cellulari e i personal computer dei carabinieri accusati del presunto ricatto ai danni dell'ex presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo.
I due magistrati hanno ricevuto nella serata di ieri la consulenza farmacologica disposta per far luce sulla morte del pusher Gianguerino Cafasso, deceduto il 12 settembre scorso in un albergo della capitale. L'uomo - un cocainomane - che era in contatto con Brenda, sarebbe stato ucciso da una dose di eroina a cui sarebbero state aggiunte sostanze diverse per modificarne il gusto. Una analoga consulenza è attesa per quanto riguarda gli esami tossicologici e farmacologici disposti dopo il decesso del transessuale brasiliano.
Piero Marrazzo - secondo indiscrezioni - avrebbe scritto una lettera al Segretario di Stato del Vaticano, cardinale Tarciso Bertone, per chiedere il «perdono» del Papa per il suo comportamento. Una lettera «personale» e che «se esiste», fanno capire Oltretevere, è «qualcosa di assolutamente privato».