Frutto della collaborazione di due preziose associazioni

Il vademecum dei diritti è frutto della collaborazione di due associazioni di volontariato del territorio. L'Associazione traumi cranici, attiva a Reggio e a Modena, è una onlus nata nel 2000. Si occupa di fornire sostegno e informazione ai pazienti che hanno vissuto per un periodo in stato di coma in seguito ad incidenti o ictus, e porta aiuto anche alle loro famiglie. L'Apre (Associazione paraplegici di Reggio Emilia) è un'organizzazione di volontariato che si impegna per garantire l'integrazione sociale e la tutela dei diritti di persone disabili, in particolare lesionati midollari. Dopo il vademecum, l'associazione ha in programma altri progetti. Tra questi, una guida per individuare i sentieri accessibili sulle montagne del territorio, l'iniziativa Progetto donna e la realizzazione di un sito internet, con la pubblicazione del giornale telematico.