Primo atto del derby al ManUtd

MANCHESTER. Gara d'andata favorevole al Manchester United che nella seconda semifinale di Champions League batte l'Arsenal 1-0. Decide un gol di O'Shea al 17', che cosi festeggia il compleanno, e Red Devils più volte vicini al raddoppio come a metà ripresa con la traversa colpita da Cristiano Ronaldo. La partenza dei Red Devils è bruciante. Al 2' Almunia salva su un colpo di testa del compagno di squadra Sagna che era andato ad anticipare Rooney.
Al 17', dopo un nuovo miracolo di Almunia su una conclusione ravvicinata di Tevez, lo United però passa: cross di Carrick deviato da un difensore avversario, la palla finisce sui piedi di O'Shea che calcia centrale ma forte, quanto basta per piegare il portiere spagnolo.
La rete consente agli uomini di Ferguson di abbassare per un pò il ritmo ma dopo la timida sortita offensiva di Fabregas (tiro da fuori debole) l'Arsenal ringrazia ancora Almunia, che salva i suoi dalla capitolazione con un nuovo intervento prodigioso su un colpo di testa ravvicinato di Ronaldo su cross di Tevez.
Nella ripresa la musica non cambia, il Manchester United tiene facilmente il pallino del gioco e allora a tremare è ancora l'Arsenal ma dove non arriva Almunia ci pensa la traversa, vedere per credere la sventola di Cristiano Ronaldo a metà ripresa che il portiere spagnolo può solo guardare infrangersi sul legno senza poter far nulla.
Ferguson butta dentro Berbatov e Giggs (fuori Tevez e Anderson) per chiudere i conti, Wenger risponde con Bendtner per un deludente Walcott. Il risultato, però, non cambia, il primo round è dei Red Devils ma tutto è ancora in gioco.
Appuntamento all'Emirates stadium per martedi prossimo, risultato ancora aperto per l'Arsenal e le sue speranze di approdare alla finalissima di Roma.