Tutti in lacrime per l'addio a Daniel

SAN MARTINO IN RIO. C'è tutto il dolore di un paese nello straziante abbraccio tra Andrea Giovanelli, il ragazzo che sabato notte guidava l'auto, ed Erve Turrini, papà della vittima. Si è aperto cosi, ieri mattina, il funerale del 24enne Daniel Turrini, morto per le conseguenze di un tragico incidente stradale avvenuto sulla provinciale che collega Campogalliano a San Martino in Rio.
Dopo aver trascorso il sabato sera insieme agli amici Andrea Giovanelli e Davide Ricchetti, Daniel stava rincasando insieme a loro sulla Fiat Punto guidata da Giovanelli, finita in un fosso dopo una sbandata. E i due amici scampati alla tragedia, dopo essere stati ricoverati all'ospedale di Baggiovara (Modena), ieri mattina erano li, seduti sul primo banco della chiesa parrocchiale di San Martino in Rio, con ancora i segni dell'incidente sul volto, per dare l'addio al loro amico.
E Andrea non riesce a darsi pace per ciò che è successo e per la morte di un ragazzo che, più che un amico per lui era un vero e proprio fratello.
Nella fila a fianco, con il cuore straziato dal dolore per la prematura perdita del figlio, i genitori e i parenti di Daniel, ai quali si è stretto con affetto l'intero paese.
Tantissime persone, in particolare moltissimi giovani che avevano conosciuto Daniel e ne avevano apprezzato le sue qualità e il suo carattere, hanno infatti partecipato alle esequie.
La chiesa di San Martino in Rio era gremita e, nonostante il freddo pungente, tantissimi ragazzi sono rimasti sul sagrato per tutta la durata della messa, per piangere la perdita del giovane e accompagnare il feretro fino al cimitero dopo la cerimonia.