La Reggiana femminile punta sulla linea verde

REGGIO.La «targa» sarà la medesima: Fratelli Munarini e Barcom. La squadra invece apparirà rinnovata. La Reggiana Femminile è un cantiere: vi sono già state alcune partenze mentre si sta lavorando per qualche rinforzo.
Partenze. Erika Lisilascia dopo quattro anni la maglia granata: impegni di lavoro l'hanno indotta a vestire di nuovo quella del Castelvecchio (serie B). Non sono state riconfermate Mimma Fazio, Lina Marsicoe Katia Serra(proprietarie del loro cartellino), intanto la società auspica che i problemi lavorativi e personali di Valentina Zavanelli, la quale pareva intenzionata a lasciare il calcio, vengano soverchiati dal grande attaccamento alla maglia granata che la ragazza ha sempre manifestato.
Arrivi.La lista c'è ma le trattative non sono agevoli. Le difficoltà nascono soprattutto dalle poche giocatrici libere e ancora disponibili, tanto più che il Bardolino (in ottica dei preliminari di Champions a luglio) ha già speso promesse con molte fra ragazze che farebbero al caso di Milena Bertolini (nella foto in alto).
Il club della presidente Vignotto aspetterà un paio di settimane per avere un quadro più preciso della situazione. La Reggiana cerca almeno un rinforzo per reparto e intende orientarsi su giocatrici giovani che, affidate all'abile mano della Bertolini, possano rapidamente crescere.
Il vivaio.Dopo le ottime risposte, in crescita e risultati, la società presenterà sta per varare un progetto di rinnovamento nell'organizzazione e nello staff tecnico. Lo scopo è una maggiore ricettività e disponibilità verso le ragazzine che fanno di questo sport la loro passione.
L'agenda.L'attività granata riprenderà giovedi 16 agosto. Sino a fine mese il gruppo lavorerà sui consueti campi di via Puccini e via della Canalina. Prima dell'inizio della Coppa Italia, prevista l'8 settembre, Milena Bertolini avrà spazio per far disputare almeno due amichevoli (date e avversari da stabilire).
Il campionato inizierà sabato 22 settembre, in anticipo rispetto l'anno scorso e terminerà ad aprile per lasciar spazio ai molteplici impegni Fifa e Uefa delle varie Nazionali. Previsto per fine settembre anche l'inizio del torneo Primavera che da quest'anno ritorna ad avere carattere interregionale già nella prima fase di qualificazione.