Gli «Amici di penna» francesi in visita da Forcalquier

GUASTALLA.Il gemellaggio tra Guastalla e la città di Forcalquier passa anche attraverso gli scambi di studenti: trenta ragazzi della località francese infatti, nei giorni scorsi, sono stati ospiti dei loro coetanei dell'istituto comprensivo «Ferrante Gonzaga» e delle loro famiglie.
Si è trattato di un momento importante di un progetto che coinvolge alunni delle classi seconde e terze, cui è assegnato un «amico di penna» di Forcalquier con cui corrispondere; periodicamente la scuola organizza viaggi per far incontrare gli studenti e far conoscere i rispettivi paesi.
Quest'iniziativa è peraltro avvenuta in una ricorrenza importante.
I primi contatti tra le scuole guastallesi e la città francese iniziarono proprio 30 anni fa, ad opera della professoressa Dolores Bonvicini (il gemellaggio tra Guastalla e Forcalquier arrivò 5 anni dopo): quest'anno lo scambio ha coinvolto anche persone che avevano partecipato ai primi scambi.
L'ESPERIENZA.Nei giorni trascorsi con i loro amici guastallesi, i ragazzi provenzali hanno visitato la città che li ha accolti, nonché l'ambiente del fiume Po; è stata l'occasione per conoscere anche le realtà produttive della zona e alcuni dei prodotti tipici.
La visita in Italia ha dato anche modo agli studenti di Forcalquier di visitare altri luoghi del nostro paese: gli insegnanti hanno portato i ragazzi a Siena, a San Gimignano e a Mantova.
C'è stato molto spazio per momenti di condivisione tra studenti italiani e francesi, all'interno della scuola e, ancor di più, nelle singole famiglie.
La visita nel Reggiano degli alunni di Forcalquier si è conclusa con una grande cena e una festa arricchita da musica e balli.
Gabriele Maestri