Napoli, Alberto Angela "riscopre" un olio d'oliva di duemila anni fa nei depositi del Mann

video Una bottiglia di vetro quasi piena di olio d'oliva, nei secoli solidificatosi, è stata “riscoperta” da Alberto Angela negli sterminati depositi del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, nel corso di riprese televisive effettuate qualche mese fa e in onda domani (sabato 22) in prima serata su Rai1 nel programma “Stanotte a Pompei”. L'eccezionale reperto è ora oggetto di approfonditi studi, soprattutto il suo contenuto, un tempo liquido (ora biancastro, solidificato e inclinato) e che, per gli esperti rappresenta una sicuramente una sostanza grassa e non quindi vino come si era pensato in un primo momento. "Avevamo appena filmato un bellissimo affresco – spiega Angela - e mi sono fermato per fare una foto con il cellulare quando ho notato una cassetta antica". E in quella cassetta borbonica proveniente da scavi dell'epoca, inventariata nei depositi dal 1820, era custodita la bottiglia oggi oggetto di studi. Dopo una risonanza magnetica nucleare e ulteriori analisi si passerà infatti al campionamento del reperto con un carotaggio da effettuare grazie ad un capillare di vetro per raggiungere la parte interna della bottiglia. Leggi l'articolo Video: Riccardo Siano

Una storia da non ripetere, il figlio di Pablo Escobar si racconta al Brancaccio

video Sul palco del Teatro Brancaccio di Roma arriva per la prima volta in Italia la conferenza-spettacolo di Sebastián Marroquín, nato Juan Pablo Escobar, figlio del narcotrafficante colombiano più conosciuto della storia. Dopo il successo dei libri sulla vita del padre, Sebastián, a partire dalle 21, racconterà la sua versione dei fatti. L’infanzia, un padre affettuoso, amorevole e molto presente. Ricordi che a poco a poco svaniscono, per lasciare il passo al narcotrafficante senza scrupoli, violento e capace di commettere crimini efferati. Un racconto accompagnato da immagini che scorrono sullo schermo, mentre la voce di Sebastián Marroquín si rivolge al pubblico, soprattutto alle nuove generazioni. "In nessun modo ho voluto fare un discorso di difesa. Desidero solo esporre quanto accaduto, raccontare il leader, il mafioso, l’uomo di valori, il padre e il visionario. E la persona che ha messo in pericolo la sua famiglia e una nazione intera. Perché la storia non si ripeta", ha sottolineato Sebastián durante la conferenza di presentazione dello spettacolo. Video di Mariacristina MassaroAgf

Usa, cane resta bloccato per giorni sul tetto di un'auto dopo l'uragano: il salvataggio

video È rimasto per giorni bloccato sul tetto di un'automobiile abbandonata. Intorno a lui solo l'acqua e la desolazione portata dal passaggio dell'uragano Florence. Un cane, insieme ad altri animali, è stato salvato dai volontari del Turtle Mountain Animal Rescue, che hanno battuto le zone maggiormente colpite dal maltempo in Carolina del Nord. "Hai visto giorni migliori vero?", dice il volontario che si avvicina al cane, visibilmente spaventato e disidratato Facebook / Turtle Mountain Animal Rescue