Roma, l'ex presidente Ama a Raggi: "Così si rischia la bancarotta preferenziale" - L'audio della conversazione

video Nelle registrazioni in possesso della procura e della Guardia di Finanza, confluite nel fascicolo aperto per tentata concussione sull'approvazione del bilancio di Ama e anticipate dall'Espresso, spuntano altri scambi tra la sindaca Virginia Raggi e l'ex presidente di Ama, Lorenzo Bagnacani. Il manager avverte la prima cittadina che un prestito per togliersi di torno i debiti con le banche potrebbe condurre al reato di "bancarotta preferenziale". Poi il passaggio sul bilancio 2017, tema dello scontro tra il Campidoglio e i vecchi vertici della municipalizzata dell'ambiente: "Non me lo approvano in giunta", spiega Raggi. "C'è qualcuno che tiene un punto non sostenibile o cosa?", le chiede Bagnacani. Chiude Raggi, con un monologo: "I risultati di questo bilancio non mi interessano. Non sono un tecnico, non sono un contabile, sono un sindaco. Lo devo approvare. Come me lo devono dire altri".

Firenze, la Guardia di Finanza sequestra un aereo sulla pista di Peretola

video Un aereo Cessna, del valore di unmilione di euro, è stato sequestrato dalla Guardia di Finanza di Firenze e dai funzionari dell'agenzia delle dogane e dei monopoli dell'aeroporto fiorentino di Peretola, su disposizione del gip. Secondo l'accusa il velivolo, di fatto rimasto sempre in uso a una società consortile di Firenze, sarebbe stato oggetto di contrabbando subendo nel corso degli anni vari passaggi di proprietà che lo hanno visto trasferirsi dall'Europa all'America per poi rientrare in Inghilterra. Leggi l'articoloVideo: Guardia di Finanza

Sicurezza, Salvini: "Da giugno tutte le forze dell'ordine avranno la pistola elettrica"

video Il taser, o pistola elettrica, da giugno sarà realtà. Ad annunciarlo il ministro dell'Interno Matteo Salvini durante in suo intervento alla convention della Lega del Lazio. "Tutte le forze dell'ordine potranno avere quest'arma a disposizione in più per difendere se stesse e i cittadini", ha sottolineato il vicepremier. Il dispositivo era già stato messo in sperimentazione per alcuni equipaggi di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di finanza in 12 città italiane. video di Camilla Romana Bruno

Frode da 70 milioni, la finanza sequestra villa a Capri, Ferrari, Rolex e lingotti

video Figurano anche una villa a Capri, uno yacht di 17 metri, lingotti d'oro e quadri di pregio di Francesco Musante, Franz Borghese, Mario Schifani, Christophe Mourey e Andy Warhol tra i beni che il nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Napoli, guidato dal colonnello Domenico Napolitano, ha sequestrato, coordinato della Procura della Repubblica partenopea, nell' ambito della presunta maxi frode fiscale da 70 milioni di euro che ha coinvolto le società del gruppo imprenditoriale Alma spa e i suoi vertici, tra cui gli imprenditori Luigi Scavane e Luigi Barbarino.Complessivamente i finanzieri hanno messo i sigilli a circa 5 milioni di euro in contanti e 17,3 mln depositati sui conti correnti; 16 immobili (tra cui una villa a Capri, una a Sperlonga e una a Santa Maria Capua Vetere di 20 vani), auto di lusso (Ferrari, BMW, Mercedes, Land Rover), uno yacht di oltre 17 metri, 5,3 kg di lingotti d'oro per un valore di circa 190.000 euro e centinaia tra opere d'arte (tra cui quadri a firma di Francesco Musante, Franz Borghese, Mario Schifani, Christophe Mourey e Andy Warhol), gioielli e orologi di pregio (tra cui 60 Rolex).Video: Guardia di finanza

Cosenza, si fingeva invalida sulla sedia a rotelle: insegnante ripresa mentre guida e cammina

video Beni per 180mila euro. E' quello che la Guardia di Finanza di Rossano (Cosenza) ha sequestrato a una donna di 47 anni che si fingeva invalida al 100% ma che grazie ai pedinamenti delle forze dell'ordine è stata smascherata.Titolare di un'agenzia di finanziamento e prestiti a privati, la donna percepiva anche uno stipendio come insegnante, per un incarico in una scuola a Canosa di Puglia mai svolto grazie a prescrizioni mediche ottenute in modo fraudolento.Il Gip ha emesso un provvedimento di sequestro preventivo per confiscare denaro e beni immobili, ritenuti profitto della sua truffa aggravata ai danni dell'Inps.  video Gdf

Cosenza, si fingeva invalida sulla sedia a rotelle: insegnante ripresa mentre guida e cammina

video Beni per 180mila euro. E' quello che la Guardia di Finanza di Rossano (Cosenza) ha sequestrato a una donna di 47 anni che si fingeva invalida al 100% ma che grazie ai pedinamenti delle forze dell'ordine è stata smascherata.Titolare di un'agenzia di finanziamento e prestiti a privati, la donna percepiva anche uno stipendio come insegnante, per un incarico in una scuola a Canosa di Puglia mai svolto grazie a prescrizioni mediche ottenute in modo fraudolento.Il Gip ha emesso un provvedimento di sequestro preventivo per confiscare denaro e beni immobili, ritenuti profitto della sua truffa aggravata ai danni dell'Inps.  video Gdf

Lecce, droga e armi nelle ville della Sacra corona unita: arrestati i vertici del clan

video Associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata alla produzione e al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, estorsione, rapina, furto e minaccia aggravata con l'uso delle armi: sono i capi d'accusa contro i vertici del clan Caracciolo Montenegro a Lecce, dove la Guardia di finanza ha dato il via all'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare richiesta dai magistrati della Dda ed emessa dal Gip a carico di 14 persone. Complessivamente 41 le persone denunciate dal Gico nel corso dell'operazione denominata Battleship, 4 quelle arrestate in flagranza di reato per traffico di stupefacentiGuardia di finanza - Lecce

Potenza, presidente Vito Bardi: " Faremo una grande festa con i leader nazionali di centrodestra"

video "Una grande festa con i leader nazionali di centrodestra in Basilicata". È quanto annuncia il nuovo presidente della Regione Basilicata Vito Bardi all'Art Restaurant sala ricevimenti di Potenza dove ha incontrato i suoi sostenitori subito dopo i primi risultati elettorali delle elezioni regionali di domenica 24 marzo. Bardi, ex generale della Guardia di finanza in pensione, originario di Filiano (Potenza) ma residente a Napoli, é stato eletto con la coalizione di centrodestra con il 42,25% dei voti. "Berlusconi, Meloni e Salvini - afferma - saranno punto di riferimento per una politica che porterà la nostra terra a essere centrale nel panorama nazionale e al pari delle altre regioni". Bardi ha parlato di una "svolta storica per la Basilicata" governata dalla sinistra dal 1995 e dedica la vittoria ai lucani, "veri fautori di questo cambiamento". Per Bardi si é trattato di una "rivolta contro quello che era diventato un sistema". Tra le sue priorità il "lavoro e dare alla Basilicata quello che merita, facendo trionfare trasparenza, meritocrazia e legalità".Anna Martino