I non vedenti diventano assaggiatori di olio: a Bari il primo progetto in Italia

video Dopo un corso di formazione durato un anno, 33 ipovedenti e non vedenti pugliesi della provincia di Bari e della Bat, fra i 18 e i 35 anni, hanno conseguito il titolo di esperti assaggiatore di olio extravergine di oliva e quindi si potranno iscrivere all'elenco nazionale dei tecnici esperti della Camera di commercio. Questo grazie a una sperimentazione unica in Italia: il progetto 'Olio ResponsAbile', elaborato dalla cooperativa Progetto 2000 e dall'associazione Sustainable Apulia, sostenuto da Palazzo Chigi, dall'Università e dal Comune di Bari. Il progetto ha vinto il bando di concorso 'Orizzonti solidali 2015' promosso dalla Fondazione Magamark, che opera nel settore del potenziamento delle competenze nel settore agro-alimentare. "E' un vero successo - ha detto il rettore Antonio Uricchio - questa opportunità di creare specifiche competenze a soggetti affetti da disabilità che avranno nuove forme di occupazione come assaggiatori, rilanciando in Italia e nel mondo il nostro prodotto simbolo: l'olio di oliva extravergine. Prevediamo di sostenere questi nuovi professionisti e di proseguire nell'esperienza formativa"