San Marinese e Fossolese si fondono

Lo Zocca conferma mister Cioni per la prossima stagione mentre dovrebbe liberare Yeboah. I biancoviola proveranno a riscattare dalla Visport Bomber Alessio Carbone (‘90), ma il capocannoniere di Prima D (21 centri) è conteso da molte squadre. Il Ganaceto, in caso di mancata permanenza di D

Senza Titolo

VALSA NON PERDE LA SPERANZA Trascinato da una grande doppietta di Soldano, il Valsa Savignano si rimette in corsa per la salvezza nel girone I di Seconda categoria. Con la grande vittoria di domenica ai danni del Ponte Ronca, ora la squadra allenata da Bellondi ha sorpassato il Calcara al

Valsa Savignano 3

MANZOLINO: Collina, Borsarini, Del Villano (83’ Orlandi), Libano, Morisi, Cirillo, Diana, Selmi, Tognoni (60’ Celeste), Boni, Anderlini. A disp. Pattuzzi, Bavieri, Palmiero, Tesini, Rubin. All. Fusari VALSA: Vandelli, Zini, Bertuletti, Corsini (77’ Aristidi), Bruno, Blasotta, Gabaldo (85’

VALSA SAVIGNANO2

LEVIZZANO: Guermandi, Lo Russo, De Paoli, Vincenzi, Mesini, Bonucchi, Hajbi, Casaccio, Misley, Bagatti A., Destantini. A disposizione: Tebaldi, Boschi, Yoda, Spaggiari, Cassanelli, Bergonzini. Allenatore: Pizzetti. VALSA SAVIGNANO: Vandelli, Battistini, Bertuletti, Blasotta, Rinauro, Casta

Senza Titolo

Portieri: Giampiero Tomei (’87), Federico Veneziano (’92, Castellettese), Alessandro Mai (’85). Difensori: Luca Bottazzi (’80), Luca Marinelli (’83), Fabio Montaguti (’81), Moreno Bellanti (’89), Daniele Fava (’90), Roberto Alagi (’92, Anzolavino), Andrea Turrini (’84), Andrea Ancelli (’81

Senza Titolo

E’ un Valsa Savignano “verde” (17 elementi su 21 sono nati dal ’90 in su) quello che punta a ben figurare anche nella Seconda bolognese, dove è stato collocato. Portieri: Vandelli (’90, Ravarino), Scurani (’87, Spilamberto). Difensori: Battistini (’93), Bertuletti (’92), Blasotta (’84), Br

Cerè: «Mister Bellondi rimarrà con noi»

E' stata una grande stagione per il Valsa Savignano, che ha chiuso il campionato di Seconda girone G al quarto posto, al di là di ogni più rosea aspettativa, come conferma lo storico dirigente Enrico Cerè. «E' stata una grande soddisfazione, vista la squadra da rifare e le poche possibil