Caso Open, gli ex renziani del Pd che difendono Renzi: "Vicinanza umana, siamo alleati"

video Fra gli ex-renziani rimasti nel Partito Democratico la linea è quella di non parlare dell'inchiesta che coinvolge la Fondazione Open, di "essere garantisti e rispettare il lavoro dei giudici", per dirla con Emanuele Fiano. Ma tra di loro, riuniti in assemblea nazionale a Milano, non manca chi cerca di difendere l'ex segretario, come il capogruppo al Senato Andrea Marcucci: "Modi e tempi dell'inchiesta lasciano qualche punto interrogativo". "Vicinanza umana a Matteo Renzi perché - dice Andrea Romano - il garantismo deve essere fatto valere in ogni caso, anche verso i giudici che indagano". E se l'ex segretario toscano e senatore Dario Parrini spiega che "non sarà questa inchiesta ad allontanare Pd e Italia Viva ma semmai le scelte politiche sbagliate", la deputata Alessia Morani è netta: "Open non era un'articolazione di un partito nel nostro partito ma una fondazioni che fa sue attività culturali"di Andrea Lattanzi

"Sionista, mummie, marcia su Roma": scontro alla Camera tra Pd e Fdi

video Tensione alla Camera tra i deputati di Fratelli d'italia e quelli del partito democratico, mentre si discutono e votano gli ordini del giorno al dl imprese. A dare fuoco alle polveri è il capogruppo di Fdi Francesco Lollobrigida che indicando i banchi della maggioranza dice: "a differenza di queste mummie che tacciono...". Parole che provocano la reazione di Emanuele Fiano (Pd): "A proposito di mummie, se lei avesse la cortesia di far sapere al collega Lollobrigida che chi celebra in una cena ad Ascoli Piceno le mummie della marcia su Roma, a noi non dà lezioni di democrazia". Affermazioni che accrescono urla e insulti tra i parlamentari. A questo proposito interviene il dem Enrico Borghi: "Nel corso dell'intervento del collega Fiano, dai banchi dell'estrema destra ci sono state delle frasi chiaramente indirizzate all'interlocutore che è stato definito sionista. Questa cosa avviene il giorno dopo in cui la destra si è astenuta su una mozione presentata dalla senatrice a vita Liliana segre. Noi chiediamo che venga portato rispetto non tanto al parlamentare ma alla memoria che questo parlamentare rappresenta". (video/voxnews.info)

Camera, Delmastro (Fdi) attacca Laura Boldrini per le sue scarpe: bagarre in aula

video Bagarre in aula alla Camera dei Deputati, impegnata nell'esame della ratifica dell'accordo culturale tra Italia e Qatar, quando il deputato Andrea Delmastro Delle Vedove ha attaccato l'ex presidente della Camera Laura Boldrini per un episodio del passato. "L'allora presidente Boldrini quando andava in moschea indossava il velo mentre quando andava dal Papa stava in ciabatte", ha detto Delmastro. Immediata la reazione dei deputati del Partito Democratico, partito in cui Boldrini si è recentemente iscritta. "Quando si va oltre il dibattito delle idee, ma si attacca una collega per come si èvestita - ha detto il dem Emanuele Fiano -, si offende la dignità di quella persona e di quest'aula". Video di Francesco Giovannetti  (video Camera YouTube)

Camera, gesto delle manette dal M5s: Pd insorge. Lanciato un fascicolo contro Fico

video Tensione in Aula alla Camera durante il dibattito sulla riforma del referendum. Il deputato M5S Giuseppe D'Ambrosio ha fatto il gesto delle manette verso il deputato Pd Gennaro Migliore. Episodio denunciato da Enrico Borghi rivolgendosi al presidente Fico: "E' intollerabile, quindi o lei interviene o i deputati del Pd lasciano l'Aula". Il presidente della Camera rifiutato di espellere D'Ambrosio: "Valuteremo cosa fare con il collegio dei questori", ha detto Fico respingendo anche le obiezioni del deputato dem Emanuele Fiano che ricordava il precedente delle sanzioni nei suoi confronti. Mentre i deputati del Pd uscivano polemicamente dall'aula il presidente li ha salutati: "Arrivederci". E a quel punto contro il banco della presidenza è stato scagliato un fascicolo e la seduta è stata sospesa. Alla ripresa, Fico si è scusato: "Mi sono lasciato andare, è stato un errore".  Video: YouTube/Camera dei Deputati

Cara di Castelnuovo, sul posto deputati e senatori Pd: ''Qui per dire che l'odio non deve passare"

video Dopo la chiusura del centro di accoglienza per i richiedenti asilo, al Cara di Castelnuovo di Porto è arrivata una delegazione di deputati e senatori del Partito democratico. "Qui si sono calpestati i più elementari diritti umani", ha dichiarato il deputato Emanuele Fiano prima di entrare nella struttura. All'uscita la senatrice Monica Cirinnà ha affermato: "Abbiamo parlato con i lavoratori del Cara che andranno per strada, abbiamo parlato dei frutti avvelenati dell'odio e del "Ministro dell'Inferno", noi siamo qui per dire che l'odio non deve passare". di Livia Crisafi

Bandiere rosse, memoria e "Bella Ciao": a Sesto con i partigiani per dire "no" a Casapound

video Politici, studenti, partigiani: un migliaio di antifascisti si sono ritrovati a Sesto San Giovanni tra bandiere di partito, momenti di memoria e canti antifascisti, per dire "no" al convegno di Casapound, ospitato in una sala comunale a poche centinaia di metri di distanza. "E' un'offesa alla città", ha detto la presidente Anpi Carla Nespolo dal palco, mentre il parlamentare Pd Emanuele Fiano ha aggiunto: "La battaglia per la libertà non è mai finita". di Antonio Nasso