Modena, Aemilia, i carabinieri eseguono le misure cautelari

video MODENA. I carabinieri hanno eseguito stamattina, 26 ottobre, le misure cautelari disposte dal giudice sui condannati dalla Cassazione nell'ambito del processo Aemilia. La sentenza è stata emessa nella tarda serata di mercoledì. La sentenza riguarda Giulio Gerrini, ex responsabile dell'ufficio lavori pubblici del Comune di Finale che favoriva la ditta Bianchini infiltrata dalla 'ndrangheta nella ricostruzione del sisma. Coinvolto anche Marco Gibertini (nel video), giornalista carpigiano che organizzava le fatture false con la 'ndrangheta, frequentando poi lo stadio di Carpi dove prometteva di portare un boss. Guai anche per Barbara Nigro di Formigine, segretaria di Pelaggi e accusata dei pasticci contabili che favorivano la cosca. Per Paolo Pelaggi, rampollo della famiglia che a Sassuolo si è fatta una certa fama, accusato di frode fiscale. E per Antonio Frizzale, il benzinaio di Spilamberto accusato di avere indicato ai Sarcone una vittima di estorsioni. Video di Diego Poluzzi La cronaca