In Val Dragone tornano i vigili Due assunti tra 200 candidati

Daniele MontanariI tre Comuni della Val Dragone tornano ad avere la Polizia municipale, che in organico pieno mancava da quasi tre anni. Ovvero, da quando è andato in pensione l'agente di Montefiorino, a cui è seguito nel giro di qualche mese il collega di Frassinoro e, un anno e mezzo fa circa, il passaggio dell'ultimo agente rimasto a Palagano ad altro ruolo amministrativo. Da allora, i tre Comuni sono rimasti senza presidio. I sindaci hanno lavorato da subito a una soluzione, ma con le ristrettezze finanziarie e il blocco delle assunzioni la "crisi" si è prolungata, passando anche per due bandi di ricerca agenti tramite mobilità andati deserti. La sospiratissima "fumata bianca" è arrivata a fine 2018 quando si sono create le condizioni per lanciare un concorso su nuova assunzione, che ha visto invece la ressa: 200 pretendenti per 2 posti da agente a tempo indeterminato. Gente venuta da ogni dove, disposta al trasferimento e a lavorare in un'area di montagna che arriva al crinale con la Toscana, per il sospirato posto pubblico fisso.In 20 sono stati ammessi alla graduatoria finale e adesso, completate tutte le procedure, "habemus agentes": si tratta del formiginese Massimiliano Miliciani, in servizio già dal 24 giugno, e del romagnolo di origine pugliese Stefano Capriuolo, operativo dal 1 luglio. A breve saranno raggiunti da un terzo agente, una ragazza reclutata a scorrimento graduatoria.Così torneranno a ruotare tre agenti su tre Comuni, in quella che nel frattempo si è trasformata in Polizia Locale. Sarà gestita in forma associata da Montefiorino, Frassinoro e Palagano (che ha messo a disposizione spazi in municipio per la sede: telefono 0536.970911) nel subambito appartenente all'Unione del Distretto ceramico.I COMMENTI Palpabile la soddisfazione dei tre sindaci, che mercoledì si sono trovati per gli ultimi dettagli organizzativi: «È stato raggiunto un obiettivo importante per migliorare la sicurezza e ripristinare i servizi di competenza che in questi ultimi anni sono stati svolti dai singoli Comuni con grossi disagi per la popolazione - osserva da Montefiorino Maurizio Paladini - ai nuovi "vigili" un caloroso augurio di benvenuto e di buon lavoro da parte delle amministrazioni e di tutti i cittadini».«Aspettavamo da tempo questo momento - commenta da Palagano Fabio Braglia - ci sono alcune cose da perfezionare ma l'importante è essere partiti, in un periodo importante quale quello estivo. A breve troveremo anche un comandante di riferimento, per adesso gestiamo a livello comunale. Siamo orgogliosi di avere la sede a Palagano: un grande ringraziamento alle altre due amministrazioni per il bel gioco di squadra».«Per fortuna abbiamo avuto in questi anni carabinieri molto attenti e integrati sul territorio che hanno assicurato vigilanza - aggiunge da Frassinoro Oreste Capelli - ma c'erano compiti amministrativi che richiedevano con urgenza il ritorno della Pm: i controlli sui mercati, la regolamentazione del traffico e via dicendo. Già il primo giorno che sono venuti a presentarsi, ho notato spontanee correzioni di alcune parcheggiate - scherza - ma al di là di questo, credo che avere divise in più in giro serva a rendere più sicure le persone perbene e titubanti quelle con cattive intenzioni». --