Senza Titolo

Piccola rivoluzione in casa-Rinascita in vista della prossima stagione e quindi del nuovo campionato di A2. Per riprovare l'assalto alla massima serie il club di Budrione, oltre ad aver confermato i suoi "pezzi forti" Diego Paleari e Giovanni Scicchitano (insieme al modenese doc Daniele Sacchetti), ha deciso di rinunciare ad elementi provenienti relativamente da lontano che non avevano assicurato grande costanza di rendimento nel torneo scorso. Parliamo del toscano Niko Bassi, che passerà alla "Villafranca" di Verona, e degli umbri Stia e Maccarelli. Al loro posto, un significativo ritorno e due atleti della zona, uno dei quali modenese. Il primo nome è quello di Roberto Antonini, grande campione a cavallo tra la fine degli anni '90 e i primi anni 2000, uscito un po' dal grande giro ma pronto a rilanciarsi in una piazza importante. Il modenese, formiginese per la precisione, è invece il giovane Gianluca Berselli, quest'anno rivale proprio della Rinascita nel girone 2 di A2 nelle file della bolognese Sanpierina. Il "sesto uomo" sarà un elemento di grande esperienza e affidabilità quale Giovanni Santoru, che viene dalla "Vicentini"" di Correggio. Novità anche nella guida tecnica: Riccardo Armanini, pur rimanendo in società, ha lasciato il ruolo di ct a Dino Daviddi, che tanto bene ha fatto il mese scorso alla guida dell'Emilia Romagna nella Regional Cup. Sabato 14 settembre è prevista la presentazione ufficiale della nuova formazione a stampa e appassionati. --