La PT Medolla riparte con grandi ambizioni E finalmente torna a giocare ... in casa

È stata un'estate chiusa col botto quella della PT Medolla che riparte per il nuovo campionato di Promozione Maschile come "big" fra le modenesi, cercando di fare un salto di qualità che possa permettere sogni in grande. Le prem esse perché questo possa avvenire ci sono tutte visto il modo in cui si è mossa la società.L'arrivo di un coach come Cavicchioli era stato il primo mattoncino, ma in questo finale di stagione sono state definite anche importanti modifiche al roster.Molto interessante, ad esempio, l'arrivo da Finale Emilia dell'esterno realizzatore Alessandro Bergamini, bandiera della formazione finalese, rappresenta un indubbia aggiunta di classe alla formazione gialloblù, così come altrettanto interessanti sono gli arrivi da Carpi di Luca Meschiari e soprattutto di Luca Zanoli che darà consistenza sotto le plance.Mercato in entrata completato poi dalla vicina Mirandola dagli arrivi di Alessandro Scaravelli e Simone Panin che avranno una chance importante in casa medollese.Ad affiancare Cavicchioli oltre al confermatissimo Paolo Vescovini, ci sarà Alessandro Paggetti proveniente da Vergato. Ma la stagione in corso per Medolla è anche quella del ritorno al "nuovo" Palazzetto dello Sport di Medolla, inaugurato lo scorso maggio. Sono passati ben 6 anni da quel tragico 2012, sembra ieri, ma è passata già una vita e Medolla riabbraccia il basket, i suoi "eroi" e rimette un'altra briciola di normalità nella vita civile di questa realtà operosa della Bassa Modenese. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI