Torna Appennino InCanto note liriche per la montagna

RIOLUNATOLa nona edizione di Appennino InCanto volge, come sempre, lo sguardo al repertorio lirico belcantistico. Il Festival itinerante, diretto da Angelo Gabrielli, si arricchisce, in questa edizione 2018, di nuovi appuntamenti lirici, a cui si affianca un ricco programma di eventi che coinvolgerà il pubblico fino al 25 agosto, nel circuito intorno ai monti Abetone e Cimone, fra Toscana ed Emilia.Alle 21 di oggi, il festival approda in terra modenese dopo l'inaugurazione di ieri sera in Toscana a Piteglio. Al Teatro Comunale di Riolunato, Francesca Cucuzza e il duo Palumbo-Guarnieri (mandolino e chitarra), daranno voce e suono ad una serata dedicata alle romantiche serenate napoletane. Sempre alle 21 di oggi, a Gavinana (antico borgo medievale, frazione del comune di San Marcello Pittiglio, in provincia di Pistoia) l'esclusivo concerto voce e organo, con il soprano Paola Valentina Molinari, specialista e interprete tra le più apprezzate del repertorio barocco, che si esibirà in duo con l'organista di chiara fama Roberto Loreggian nella Chiesa di Santa Maria Assunta dove è conservato il Grand'Organo di Gavinana, prezioso e monumentale strumento assolutamente unico nel suo genere, composto da oltre 2mila canne. Il concerto si terrà alle 21.Domani, per la prima volta a San Marcello (Pistoia) si terrà il Gran concerto lirico con le voci di Appenino InCanto al fianco di Stefano Secco e Giovanni Meoni insieme all'orchestra I Musici di Parma diretti dal Maestro Gabrielli. Da lunedì la kermesse si sposterà sul versante emiliano con il grande concerto "L'Incanto della Lirica" in Piazza della Vittoria a Sestola alle 21: protagonisti saranno le voci di Appennino InCanto e ospiti d'eccezione. Seguiranno nei giorni a venire concerti sinfonici e jazz, prove aperte, galà lirici, laboratori musicali e tanti altri eventi che si svolgeranno a Sestola tra l'Hotel San Marco (storica cornice e cuore degli eventi di Appennino InCanto), la Piazza della Vittoria e le vie del paese, e a Fanano, Riolunato e Montecreto. Sarà L'Elisir d'amore a chiudere gli appuntamenti lirici della rassegna, in programma il 22 agosto alle 21 in Piazza Corsini a Fanano. Protagonisti saranno le giovani voci di Appennino InCanto con l'Orchestra I Musici di Parma diretti dal Maestro Angelo Gabrielli e il grande ritorno di Nicola Alaimo, premio Abbiati 2016, già applaudito ospite nell'edizione invernale del 2016, che giunge a Sestola dopo i successi alla Scala di Milano, al Metropolitan di New York, al Comunale di Bologna, all'Opéra di Montecarlo e al Rossini Opera Festival di Pesaro. Non solo lirica però ad Appennino InCanto. Il 21 agosto saranno protagonisti i Silent Owl per un'esibizione musicale folk alle 17 in Piazzetta Marconi a Sestola, e poi tre appuntamenti per la giornata finale del 25 agosto: a Montecreto, al Parco dei Castagni, alle 17, "Note nel bosco"concerto di fiati con un programma che spazierà dal classico al moderno; a Sestola in Piazza Vittoria alle 21 torna la Carpi Sax Orchestra che ci porterà nel loro Rhytmic Voyage conquistando il pubblico con brani classici dalla lirica al jazz fino alle ultime hit radiofoniche; da non perdere la serata con il Karaoke in Piazza Corsini a Fanano. --