Avventura mondiale per il Cavazzi

Nel percorso disegnato ai piedi della Tour Eiffel, ottimo decimo posto dell'istituto Cavazzi di Pavullo nel Frignano (Modena) con la formazione maschile che ha preso parte alla rassegna iridata di corsa campestre dopo aver vinto il titolo italiano studentesco nel 2017.I PIAZZAMENTI INDIVIDUALINella capitale francese, a livello individuale, diciottesimo posto per Davide Rossi (17'05") che quest'anno è stato quinto alla Festa del Cross di Gubbio tra gli juniores. Alle sue spalle: 32° Nicolò Barbieri (17'34"), campione italiano under 18 dei 1500 metri, e 54° Gianmarco Verdi (18'20"), poi 104° Andrea Barbieri (20'04"), 109° Simone Lelli (20'13") e 118° Michel Petillo (20'47") al termine dei 5,5 km previsti sul percorso sterrato del campo di marte, una zona protetta in cui non era consentito l'utilizzo di scarpe chiodate.CLASSIFICHE PER SCUOLENella classifica per nazioni il successo in campo maschile (e anche nel femminile) è andato alla formazione marocchina con la scuola Allal di Ifrane. Al secondo posto si è piazzata la formazione neozelandese, seguita da una scuola della Turchia al 3°, poi Australia, Algeria, Francia, Inghilterra, Irlanda e Israele, che hanno dato un senso di globalità della manifestazione.TERZA VOLTA IN NAZIONALE. Con questa rappresentativa dell'Istituto Cavazzi, accompagnata dalla prof. Paola Nicolai, la cittadina dell'appennino emiliano ha timbrato la sua terza presenza a questa manifestazione mondiale dopo che lo stesso Istituto Cavazzi aveva già partecipato ai Campionati Mondiali Studenteschi nel 2014 con gli allievi e in precedenza nel 2010 al femminile.