Psg Smile si illude ma Polinago fa suo lo scontro salvezza

di Andrea FrattiwPOLINAGOIl Polinago conquista l'importantissimo scontro salvezza contro la Pgs Smile e lo fa grazie ad una bella rimonta, che premia una buona reazione, dopo un avvio di partita negativo. La squadra appenninica sale, così, a 15 punti, staccando decisamente la Pgs, che rimane il fanalino di coda, con solo 5 punti.A iniziare meglio la gara è, però, proprio la formazione di mister Paraluppi, che si propone con convinzione e, dopo essersi fatta vedere dalle parti di Brambilla con un tiro dalla lunga, trova il vantaggio: Satunione sfrutta al meglio una punizione da ottima posizione, con la palla che scavalca la barriera e finisce in fondo al sacco. Polinago subisce il contraccolpo e vacilla, cercando di gestire il possesso palla, ma senza avere idee chiare e il campo pesante non aiuta di certo il fraseggio. Per trovare il pari serve, quindi, un altro calcio da fermo: è dagli sviluppi di un corner, infatti, che il difensore Puglia anticipa tutti e, di testa, spedisce la sfera alle spalle di Abate.Nella ripresa, gli ospiti calano drasticamente ed il Polinago inizia un prolungato forcing, con Bosi che completa la rimonta, raccogliendo un traversone da destra ed insaccando tutto solo in area. La Pgs prova il tutto per tutto: mister Paraluppi butta nella mischia anche l'esperto bomber Artiaco, l'ordine tattico finisce presto nel dimenticatoio e i giocatori si buttano in avanti, con tanto cuore e poca lucidità.La difesa del Polinago regge, concedendo poco o nulla e, sfruttando i grandi spazi concessi, sono gli uomini di Baroni a sfiorare il colpo del k.o.: Palermo fallisce un'occasione, mentre, sul colpo di testa di Mastroleo, si deve superare Abate. Il portiere ospite, però, non può nulla sull'ennesima ripartenza del Polinago, con Palermo che arriva tutto solo in area, calciando in rete ed assicurando i 3 punti.