«Le Piane? Regno per le famiglie»

di Daniele MontanariwLAMA MOCOGNO Puntare sulla "vocazione famiglia" della stazione, ma anche sviluppare una collaborazione sempre più stretta con gli sci club. Sono questi i capisaldi programmatici di Massimo Remitti, nuovo presidente del Consorzio Piane di Mocogno, eletto all'unanimità il 23 ottobre a seguito delle dimissioni di Ivan Boilini, dopo 12 anni di timone. Parrucchiere titolare del "Max Art Team" di Barigazzo, 45enne con le Piane nel cuore (vive qui con la compagna Silvia Mazzieri, figlia del titolare dell'Hotel Ristorante) e una passione per la neve di famiglia (il padre Ettore è stato maestro di sci qui, il fratello Walter è allenatore di terzo livello del Comitato Appennino Toscano) parte con tanta voglia di fare. Remitti, cosa l'ha spinta a mettersi gioco? «Vorrei fare qualcosa di concreto per rilanciare la stazione, sia in ambito invernale che estivo, puntando tanto sul turismo famigliare quanto su quello sportivo».A cosa pensa, in particolare?«Nel primo ambito, vorrei valorizzare la disposizione fantastica delle Piane per diventare punto di riferimento nell'avviamento allo sci, d'inverno. Ma mi piacerebbe anche creare un parco giochi per i bimbi nell'area vicino alla piazza, utilizzabile anche d'estate. Per il discorso sportivo, punto a riportare qui gli allenamenti degli sci club. L'anno scorso abbiamo avuto solo per pochi giorni quelli di Val di Luce e Sestola: vorrei fare di più, sfruttando le potenzialità dell'illuminazione della pista del Poggio, unica in questo, che è l'ideale per allenamenti serali a pista libera. In collaborazione con mio fratello, spero di portare gente». Boilini lo accantonate dopo 12 anni? «No. Lui ha deciso di fare un passo indietro, ma rimane un collaboratore prezioso. Il cambio è stato in pieno accordo: è stato lui a dirmi "vai", mettendosi comunque a disposizione. Lo ringrazio per questo».Cosa c'è nell'agenda eventi? «L'appuntamento clou sarà a febbraio il "Pinocchio sugli sci" che porterà un record di atleti grazie alla combinata con lo "Skiri" in Val di Fiemme. Ma il 6 gennaio c'è anche in notturna la prima gara del circuito regionale per i più piccoli, senza dimenticare il 31 dicembre la fiaccolata dei maestri. Per l'intrattenimento, confermatissimi la Befana e il Carnevale sugli sci, sempre cresciuto negli anni. E stiamo lavorando a qualcosa di nuovo con i ragazzi della ColorApp».