Madre e bimbo in bici investiti: ferite lievi

MIRANDOLAUna mamma 22enne, romena ma residente in paese, S.M.M. le sue iniziali, è caduta in bici con il suo bimbo di circa due anni, perché urtata da una Renault Clio che a sua volta è stata tamponata da un'Audi A4. L'incidente ieri alle 16,30 in via Statale Nord, di fronte alla pizzeria Falco. La donna, in preda alle convulsioni e al trauma, è stata trasportata per accertamenti in elisoccorso al Policlinico. Non è in pericolo di vita. Molto spaventato, ma per fortuna non ferito gravemente, nonostante la botta in testa, il bimbo della 22enne che, come hanno raccontato alcuni testimoni, piangeva e continuava ad invocare la mamma. Il piccolo è stato medicato sul posto da un'ambulanza del 118. Tutto è successo in pochi attimi: la donna stava attraversando le strisce pedonali sulla Statale, in direzione pizzeria Falco, in sella alla sua bici con il figlio seduto nell'apposito seggiolino. All'improvviso è stata urtata e fatta cadere dalla Clio, condotta da S.F., 49enne di Mirandola, perché tamponato da un'Audi A4: l'uomo non ha quindi fatto in tempo a frenare provocando la caduta di mamma e figlio. Nel tamponamento ha rimediato una botta al collo e dopo essere stato medicato è stato trasportato all'ospedale di Mirandola. Illeso il 60enne mirandolese, L.S., alla guida dell'Audi. Rilievi a cura della polizia municipale dell'Area Nord. Valentina Corsini