Assomotor Carpi e Lupino in Repubblica Ceca

L'autodromo Tazio Nuvolari di Cervesina ha ospitato il quarto round del trofeo Motoestate dove era presente il solo Manuel Manca nella categoria race attack 600. In sella alla Honda Cbr numero 51 il pilota modenese ha iniziato a piazzandosi settimo nella somma delle qualifiche, il meglio è arrivato in gara 1 dove al termine delle due manche si è classificato al primo posto con poco più di due decimi sul secondo, mentre nella seconda gara è arrivato il terzo gradino del podio. Il risultato porta 41 punti al pilota di Modena che sale in seconda posizione in classifica generale a meno dieci dalla vetta quando mancano due prove alla fine del campionato. Assente il compagno di team Luca Di Gioia (vincitore della gara di Marzaglia) che ha rinunciato a proseguire la stagione per problemi di budget, un peccato visto le sole 11 lunghezze che lo separavano dal leader del campionato. Al Cremona Circuit in occasione della Superpole, due buone prestazioni da parte dei piloti Matteo Signorelli e Davide Rossi, entrambi di Novi di Modena. Nella classe SBK2;riservata ai piloti veloci ma privi di licenza; al suo esordio assoluto in gara Matteo ottiene il quarto posto assoluto, mentre Davide chiude quinto nella SBK1 rimontando dalla decima casella di partenza con buoni tempi sul giro per la K5 da lui condotta. di Claudio FloriIl mondiale motocross riparte dal tracciato di Loket dove da domani si svolgerà il Gran Premio della Repubblica Ceca per la MXGP, la MX2 e il femminile della WMX. A fargli da spalla il mondiale Junior con le finali della EMX65 e EMX85. Questo tra sabato di qualifica e domenica di finali sarà per le classi regina il 13° round e le classifiche vedono nella MXGP ancora leader l'otto volte campione Antonio Cairoli mentre nella MX2 è il lettone Pauls Jonass a comandare. In questa dove nella WMX la parmense Kara Fontanesi punterà a mantenere la testa con la sua tabella rossa, per i clori modenesi saranno al via nella MXGP solo i piloti della squadra carpigiana Assomotor. Di certo e caricato della recente vittoria tricolore non mancherà Alessandro Lupino mentre in forse è la presenza del compagno di squadra Valentin Guillod, infortunato e di nuovo alle prese con la moto. Per l'italiano di "Carpi" trattasi di ripartire dalla sua 17ª piazza nella MXGP dove le ultime gare prima di questa pausa di luglio aveva fatto buoni piazzamenti e a volte tenendosi alle spalle anche piloti di case ufficiali. Il tracciato è tra quelli dal fondo duro e da domani tutti al via per le proprie prove e qualifiche, poi prime gare per femminile e Junior e domenica l'assegnazione del G.P. Assente per preparare al meglio le ultime due gare europee la formazione SM Action M.C. Migliori che si è portata in Belgio a fare allenamenti e test. di Nazzareno MarangonDue tracciati storici hanno visto partecipare team e piloti modenesi in un caldo luglio che sia a Misano Adriatico che al Mugello non ha risparmiato i partecipanti. La pista romagnola ha visto la doppietta di Nicola Benucci nella classe GT3, dimostrazione che quando la F458 Italia non accusa problemi diventa imprendibile. Alla guida della rossa del team MP1, Nicola è stato affiancato da Simone Niboli e la coppia si è dimostrata affiatata tanto da rifilare quasi quindici secondi al più immediato inseguitore nella gara di sabato e dieci nella gara domenicale, peccato per il doppio zero di Monza, l'assenza per lutto del team nella prova d'esordio e per la fine del budget che hanno condizionato il campionato del pilota di Carpi. Sottotono le due Huracan del team Imperiale Racing che nella classe GTCS hanno concluso lontano dalle prime posizioni. Al Mugello, Felice Jelmini resta in terza posizione in classifica generale dopo il secondo posto ottenuto in gara 1, del terzo gradino del podio di gara 2 (che senza penalità sarebbe stato ancora una volta secondo) e dell'ottavo piazzamento in gara 3, la meno felice per il portacolori del team Composit Motosport. Al Nurburgring,vittoria della F488 del team Af Corse nella tappa del mondiale endurance dopo un estenuante duello con le vetture di casa Porsche. Alessandro Pierguidi e James Calado hanno portato la rossa in 15esima posizione assoluta al traguardo, prima nella classe GTE PRO. Podio anche nella classe GTEAM con Fhlor, Castellacci e Molina secondi dietro la Porsche 911.