Senza Titolo

Dalla collaborazione tra l'azienda modenese Bompani, che produce cucine ed elettrodomestici, e il Centro Interdipartimentale Intermech Mo.Re. dell'Università di Modena e Reggio Emilia e la Fondazione Democenter è nato un progetto di ricerca e sviluppo che ha l'obiettivo di trasferire le conoscenze della progettazione fluidodinamica ai forni delle cucine di casa, per migliorare prestazioni e risultati di cottura. Azienda e ricercatori lavoreranno insieme per sviluppare una linea di forni completamente nuova e altamente performante con l'utilizzo di tecnologie ICT e wireless avanzate. Alla base del progetto i finanziamenti della Regione Emilia-Romagna e del Piano nazionale Industria 4.0 del Ministero dello sviluppo economico, un'iniziativa che potrà determinare una ventina di posti di lavoro, di cui almeno 5 destinati a laureati.Nella prima fase ci si concentrerà sullo sviluppo e l'ottimizzazione funzionale delle soluzioni attualmente in produzione, nella seconda fase del progetto - che ha una durata complessiva di tre anni - questo studio sarà la base per progettare una innovativa linea di forni, sempre in collaborazione con l'Università: la termo-fluidodinamica, l'utilizzo di innovazioni tecnologiche, compreso l' "internet delle cose", e l'ottimizzazione dei processi produttivi porteranno alla creazione di un prodotto iinovativo. «Il progetto che Bompani ha deciso di sviluppare con il nostro gruppo di ricerca - dice il prof. Massimo Milani del Dipartimento Scienze e Metodi dell'Ingegneria dell'ateneo modenese - è un esempio complesso di trasferimento tecnologico orientato allo sviluppo del prodotto».