Nascono i Volontari Sicurezza

MIRANDOLAVolontariato, una missione. È sicuramente questo lo spirito che ha celebrato la nascita di una nuova associazione mirandolese, a chiudere l'esperienza negativa della Associazione Polizia Europea, che nelle scorse settimane aveva segnato polemiche e azioni di natura legale. In un tutto contro tutti che ha ingenerato parecchie perplessità. Si ricorderà che gli associati erano stati tutti espulsi quando erano entrati in rotta di collisione con il presidente di Modena, un formiginese, accusato di essersi presentato con titoli di laurea inesistenti e di non avere gestito con trasparenza i conti economici e le due autovetture che erano state acquistate. Una delle quali fermata senza assicurazione dalla polizia municipale. Ne era scaturito un clima avvelenato di opposte verità. Così nei giorni scorsi i tanti volontari fuoriusciti hanno dato un taglio decisivo, fondando l'associazione Volontari Sicurezza, che in città ha esordito con servizi di assistenza per la visita del Papa a Mirandola. A coordinare Avs, in attesa di una presentazione istituzionale della nuova realtà, è stato chiamato Roberto Borghi. E l'entusiasmo visto in occasione della visita del santo Padre è certamente il miglior viatico. (ase)