Kovacevic: «Per me una partita speciale»

Per la prima volta Uros Kovacevic giocherà contro Modena, giocherà contro la città che lo ha cresciuto pallavolisticamente parlando, e non solo, e giocherà contro tantissimi amici che ha lasciato all'ombra della Ghirlandina. Il talento serbo ha salutato il Modena Volley quest'estate, dopo tre stagioni passate a difendere i colori gialloblù impreziositi con la vittoria della Coppa Italia della scorsa stagione, con Kovacevic che aveva dichiarato come fosse uno dei giorni più belli della sua vita. Nei tre anni all'interno del Pala Panini Kovacevic è diventato un idolo della tifoseria modenese, che stravedeva per le sue doti tecniche e per la sua simpatica travolgente. Sarà, quindi, una partita speciale per il nuovo schiacciatore della Calzedonia Verona. «Domani giocheremo contro una grandissima squadra, una squadra che è piena di fenomeni. Sarà sicuramente un test durissimo per noi, mentre per me sarà una partita strana, perché sarà la prima volta che giocherò contro Modena. Da quando sono arrivato quattro anni fa in Italia ho sempre giocato per i colori gialloblù. Sarà senza dubbio una bella sfida, invito tutti i tifosi a vederla». Kovacevic prosegue cercando di individuare i punti deboli della Dhl. «Come si batte Modena? ovviamente non lo so. L'unica cosa della quale sono certo è che noi per riuscire ad uscire vincitori dovremo mettere in campo tutto quello che abbiamo, e dovremo mettere in campo anche tantissimo cuore. Solo così potremo avere qualche speranza di vittoria, perché se contro Modena non giochi al massimo delle tue potenzialità esci sicuramente sconfitto». Il posto 4 serbo conclude analizzando la prima gara stagione di Verona, che ha visto la vittoria dei veneti ai danni di Perugia, un 3-0 nettissimo che non ha concesso repliche. «Contro Perugia abbiamo giocato bene, riuscendo a conquistare anche i tre punti. Noi siamo sicuramente una formazione forte, non siamo una sorpresa perché io ho sempre creduto nelle nostre potenzialità. Abbiamo vinto all'esordio e ora aspettiamo Modena, noi arriviamo a questo appuntamento in grande forma e con l'entusiasmo di una città intera. Mi aspetto una grande partita» (f.c.)