La coppia Cardinali-Andreotti trionfa nel Trofeo Castelfranco

Domenica scorsa si è svolta la quarta e ultima Prova a Coppie provinciale, il "Trofeo Castelfranco" valido per l'assegnazione della griglia che partecipa agli imminenti Campionati Italiani di Bologna. Oltre 70 le coppie iscritte a questa competizione, che ha visto lo svolgimento delle fasi eliminatorie nelle serate di martedì e giovedì, oltre alla mattinata di domenica nei vari bar e circoli della provincia modenese, per poi confluire nella fase finale disputata presso la bellissima sala biliardi della Bocciofila di Castelfranco Emilia. Nel racconto delle fasi finali è doveroso raccontare l'incontro valido per i quarti di finale fra le coppie Capponcelli-Rovinetti e Bruni-Bovo, una di quelle partite nelle quali, facendo le dovute proporzioni, il pubblico presente potrà dire "io c'ero". I bocciatori Capponcelli e Bruni hanno fatto filotto praticamente in tutte le bocciate a disposizione, mentre i puntisti Bovo e Rovinetti hanno giocato tutta la partita a livelli altissimi, con l'incontro risolto proprio da Rovinetti sul 64-64 con uno spettacolare filotto di rimessa che ha mandato in visibilio gli spettatori e ha consentito alla coppia di entrare in semifinale. Ad aspettarli, per un derby tutto targato Bocciofila Castelfranco, c'erano i compagni di squadra Cardinali e Andreotti. Nell'altra semifinale di fronte invece Ciccionesi e Iotti (quest'ultimo, ricordiamo, neo Campione Regionale a coppie) opposti a Moretti e Giglioli. Bellissimi anche questi incontri di semifinale: nel derby castelfranchese Andreotti e Cardinali riuscivano abbastanza agevolmente a far loro l'incontro e a qualificarsi per la finale. Anche nell'altra semifinale, dopo un certo equilibrio iniziale, Ciccionesi e Iotti prendevano il sopravvento sui pur bravi avversari e anch'essi si qualificavano per l'atto conclusivo. La terza finale di gara che svoltasi in questa stagione alla Bocciofila di Castelfranco, con le vittorie di Cardinali nella prima gara nazionale singolo e di Capponcelli nella provinciale sempre singolo, non ha smentito il fatidico "non c'è due senza tre": a trionfare con ampio merito, infatti, i portacolori locali Andreotti e Cardinali, sostenuti dalla presenza di un pubblico numerosissimo.