Dai buoni lavoro al museo I primi 6 mesi di Smeraldi

di Marco Pederzoli wVIGNOLA Durante il 2015 saranno istituiti "buoni lavoro" per aiutare cittadini in difficoltà economica, saranno avviati i lavori per una sala espositiva permanente di opere d'arte in possesso del Comune di Vignola e proseguirà il percorso per arrivare a realizzare un Museo della Ciliegia e un centro sperimentale per la ciliegia. Non da ultimo il bar della biblioteca, già dai primi mesi del nuovo anno, sarà spostato dal piano interrato al piano terra, per renderlo più visibile ed accessibile. Villa Trenti, a seguito delle consultazioni con la cittadinanza, avrà una destinazione mista: il primo piano sarà gestito direttamente dalla biblioteca di Vignola, mentre il secondo piano sarà messo a disposizione di diverse associazioni del territorio. Questi, in sintesi, alcuni degli spunti emersi ieri mattina durante la conferenza stampa convocata dall'amministrazione comunale per fare il punto sui primi sei mesi di mandato e per illustrare progetti in procinto di essere inseriti nel costruendo bilancio di previsione 2015. Diversi dettagli per altrettanti progetti, tuttavia, sono ancora da definire, e per alcuni interventi molto dipenderà, per ammissione dello stesso sindaco Mauro Smeraldi, dalle disponibilità delle casse comunali. Ad esempio, non è stato ancora definito a quanto ammonterà la cifra destinata ai buoni lavoro per cittadini in difficoltà; vi è la certezza, comunque, che saranno istituiti e inseriti a bilancio. Non ha ancora un indirizzo certo la mostra permanente sulle opere d'arte del Comune, ma l'intenzione dell'amministrazione è quella di realizzarla quasi sicuramente in centro storico, con l'aiuto della Fondazione di Vignola. Molto più definito, al momento, è il Museo della Ciliegia. «Stiamo lavorando per realizzarlo – ha spiegato Smeraldi – su un terreno in via Ca' de Barozzi, che l'Università di Bologna ha ricevuto in eredità. Su questo terreno, ci sono peraltro alcuni fabbricati da ristrutturare. La nostra intenzione è intervenire in questo progetto anche con il sostegno della Fondazione di Vignola, per realizzare non solo un Museo della Ciliegia, ma anche un centro di ricerca sperimentale, per studiare nuove varietà e fare innovazione. Il 23 dicembre prossimo, avrò un incontro proprio all'Università di Bologna per discutere di tale progetto». Sempre il primo cittadino, ha rilevato anche che sono già stati effettuati risparmi sulla macchina comunale, addirittura più di quanto annunciato durante la campagna elettorale. «Abbiamo concluso il percorso di riorganizzazione delle dirigenze – ha detto Smeraldi - portate da quattro a tre, e nominato i nuovi dirigenti del Comune di Vignola. Siamo andati oltre al taglio promesso in campagna elettorale di un 20% dei costi, arrivando a un 28%, ovvero a risparmiare 150 mila euro». Infine, qualche novità anche per le feste natalizie: in piazza Braglia, sarà allestita una pista di pattinaggio sul ghiaccio, che rimarrà attiva fino a febbraio. Già conclusi anche piccoli interventi di abbellimento al teatro Cantelli. ©RIPRODUZIONE RISERVATA