Topo d'auto arrestato dalla Squadra Volante

Era vicino a un'auto in sosta nei pressi dell'ospedale e quando ha visto la pattuglia della polizia di Stato si è allontatano velocemente. Gli agenti l'hanno raggiunto e lo hanno trovato in possesso di un martelletto utilizzato per rompere i finestrini delle auto. Si tratta di un italiano, noto pluripregiudicato originario della Campania ma da anni residente in città, G.V. di 29 anni. Oltre al martelletto l'uomo nascondeva diversi oggetti tra cui un navigatore satellitare marca "Tom Tom", un telefono cellulare marca Nokia, una chiavetta USB che consente il collegamento a internet, e monete per 16 euro. Il 29enne aveva poco prima infranto il finestrino dell'autovettura vicino alla quale era stato notato, una Audi A3 di colore nero intestata a un cittadino cinese residente in città e titolare di una ditta artigiana. Il titolare dell'auto ha poi confermato che l'auto era di sua proprietà. L'autore del furto, che da poco aveva terminato la misura di obbligo di firma presso gli Uffici di Polizia per reati analoghi, è stato arrestato per furto aggravato.