Assegnato il Good Energy Award

Un'azienda italiana su tre (il 32%) considera strategico per il proprio business il passaggio all'uso di fonti di energie "verdi". Il dato emerge dall'ultima rilevazione dell'International Business Report dedicata alla sostenibilità, che ha coinvolto 34 Paesi per un totale di 2500 interviste a vertici di aziende e imprese. La rilevazione è stata illustrata alle oltre 250 aziende che hanno preso parte all'Osservatorio del Good Energy Award, il premio ideato da Bernoni Grant Thornton, che si è tenuto (per il secondo anno di seguito) presso la Florim di Fiorano. «Abbiamo scelto di ritornare a Modena – spiega Stefano Salvadeo, partner di Bernoni Grant Thornton – non solo perché con Florim abbiamo una partnership, ma anche perché quest'anno volevamo indagare il tema dell'energia legato alla formazione delle persone nell'industria e Florim, eccellenza industriale, è una realtà dove è possibile toccare con mano il concetto di produzione industriale». Il report evidenzia come le aziende che, a livello mondiale, si sono mostrate più interessate a rendere "più verde" la loro principale fonte energetica operino nell'ambito del cleantech (69 per cento), dell'hospitality (58 per cento), dei trasporti (54 per cento) e delle utilities (41 per cento) e come il 55 per cento dei dirigenti d'azienda consideri il costo delle materie prime (compresa l'acqua) un elemento fondamentale per lo svolgimento della propria attività. «Sostenibilità – prosegue Salvadeo – significa consumare meno e in modo diverso. Si pensa sempre a come aumentare i ricavi, meno a come dimiuire i costi. Avere prodotti sostenibili, inoltre, ripaga nel lungo termine. È dimostrato che il consumatore è disposto anche a pagare di più un prodotto che sia sostenibile. Il consumatore non valuta più solo la qualità o la marca». L'edizione 2014 del Good Energy Award è stata vinta da Enel Green Power spa (di Roma) per la categoria Industria, CDA di Cattelan srl (di Udine) per la categoria Terziario, Famiglia Aperta Onlus (di Parma) per la categoria Pubblica Amministrazione e Non Profit, Eco4 Cloud srl (Cosenza) per la categoria Giovani speranze e Start Up e Pedon Group srl (di Vicenza) per la categoria Agroalimentare. E l'auspicio, per il prossimo anno, è di ritornare ancora una volta in provincia di Modena. (f.b.)