Giuseppe Tesauro nuovo presidente della Corte Costituzionale

Giuseppe Tesauro (foto) è il nuovo presidente della Corte Costituzionale. Nato a Napoli nel 1942, uno dei massimi esperti italiani di diritto comunitario, una lunga carriera universitaria tra Napoli, Messina, Catania e infine Roma come titolare della cattedra di Diritto internazionale alla Sapienza, Tesauro ha guidato l'Antitrust dal 1998 al 2005. Di recente ha firmato la sentenza che ha fatto cadere il divieto di fecondazione eterologa in Italia. Oggi è stato eletto presidente della Consulta con 7 voti su 13: due dei 15 giudici mancano all'appello perché il Parlamento deve sceglierli, ma dopo un mese e mezzo di tentativi non trova l'accordo, tanto che lo stesso neo presidente ha invitato le Camere a «fare presto queste nomine». Di fronte a sé Tesauro ha una presidenza breve: a novembre sono 9 anni di permanenza nella Consulta e lascerà l'incarico. Prospettiva che ha indotto il giudice Cassese a fare un passo indietro. Tesauro no: «Ma non mi sento un presidente dimezzato», risponde ai cronisti.