Osuji-Schiavone: a Fanano ci sono due canarini in più

di Giovanni Balugani Da ieri ci sono due canarini in più al Park Hotel di Fanano: Wilfred Osuji e Andrea Schiavone hanno infatti raggiunto Zoboli e compagni in ritiro. Centrocampisti aveva chiesto e centrocampisti ha ottenuto Walter Novellino, che vede così rinforzarsi la batteria di mediani, che fino a ieri era quella più esigua. Per Osuji si tratta di un ritorno a Modena, dopo la stagione assai sfortunata vissuta a Padova e culminata con la retrocessione dei biancoscudati in Lega Pro. Il nigeriano aveva vestito la casacca canarina nella stagione 2012/13, prima sotto la guida di Marcolin poi di Novellino: era stato un anno altalenante, in cui aveva alternato buonissime prestazioni ad altre ben peggiori. E forse proprio grazie a Monzon aveva trovato una sua collocazione naturale nel ruolo di terzino destro, una posizione in cui poteva esaltare le sue grandi doti di corridore e di forza nel contrastare gli avversari. Non gli si può chiedere di spingere come un forsennato e di arrivare sul fondo per il cross, ma è solido e soprattutto è un jolly che Novellino potrà gestire come meglio crede in mezzo o nel ruolo di vice-Gozzi. Se Osuji non potrà essere il regista del Modena, lo potrà diventare, invece, Schiavone, che arriva in prestito dalla Juventus. Ha personalità, nonostante sia un 1993, ed è un giocatore che sa dettare i ritmi di gioco, dunque un centrocampista che al Modena nella passata stagione è mancato. A questo punto servirà un altro centrocampista centrale e la pista che porta a Marcel Buchel si fa sempre più difficile, mentre Francesco Della Rocca del Palermo ha espresso qualche perplessità sulla possibilità di scendere di categoria, prima di farlo vorrebbe valutare con attenzione opportunità in A. Per questo il Modena ha effettuato un sondaggio con il Lecce per Ledian Memushaj, protagonista l'anno scorso di una stagione formidabile a Carpi. L'albanese attualmente è in fase di riabilitazione dopo la rottura del crociato e potrebbe essere di nuovo pronto a giocare verso ottobre. Il problema è rappresentato dal prezzo del cartellino, dato che i giallorossi difficilmente lo cederanno in prestito; si tratta dunque di un'operazione dai tempi lunghi, anche per la lunga coda di squadre di B che vorrebbero il giocatore. In difesa per oggi si attende l'arrivo di Thiago Cionek nel ritiro, dopo la firma sul contratto che lo legherà al Modena per le prossime tre stagioni. C'è poi la questione esterni di centrocampo. Il primo ad arrivare dovrebbe essere Boadu Maxwell Acosty ('91), che la Fiorentina non ha convocato per il tour in Sudamerica (a differenza di Billy Babacar): l'ex Carpi potrebbe arrivare a Fanano entro la fine della settimana. Continua, invece, la corte a Lores Varela del Palermo, un jolly offensivo che piace molto a Novellino. C'è poi da riempire l'ultimo buco in difesa nel ruolo di terzino sinistro: Agostino Garofalo, svincolato, e Fabio Daprelà, del Palermo, sono in lizza. In uscita si attende solo l'ufficialità del trasferimento di Andrea Mazzarani all'Entella e di Filippo Minarini alla Torres.