Calcettiamo apre alle ragazze Volley, delusione ai regionali

CALCETTIAMO E CALCIO DONNE Giovedì 11 aprile alle ore 18 presso i campi della Polisportiva Sanmarinese torna "Calcettiamo" il torneo a concentramenti riservato ai nati nel 2005-06 a carattere ludico, patrocinato dal Comune di Carpi. La partecipazione è gratuita. In contemporanea CSI e Sanmarinese propongono un spazio aperto di prova per tutte le ragazzine nate dal 2005 al 2002 per iniziare l'avventura nel calcio femminile; la partecipazione è aperta a tutte, senza impegno, al solo scopo di cominciare una disciplina sportiva. PALLAVOLO REGIONALE Si sono concluse le fasi eliminatorie a gironi dei Campionati Regionali Open di pallavolo. Le nostre rappresentanti non sono riuscite a centrare le finali. In campo femminile nei due gironi a 6 squadre Pol. Concordiese nell'A e Aneser Novi nel B si sono classificate entrambe al quarto posto, mentre in campo maschile l'AS Quingentole si è arreso a Rimini e Ravenna nel girone di qualificazione. Prossimo appuntamento regionale a Cesenatico il 13 e 14 aprile con le finali della Coppa Emilia. ASSEMBLEA TERRITORIALE Lunedì 15 aprile presso la sede CSI di Carpi è convocata l'Assemblea Annuale delle società sportive affiliate al CSI Carpi I presidenti saranno chiamati a votare tra l'altro il Bilancio consuntivo del 2012. Appuntamento alle 20,45. PREMIO CITTÀ DI CARPI Il Premio Carpi Città dello Sport diventa maggiorenne e, causa l'inagibilità del Teatro comunale, si sposta a Correggio. La manifestazione promossa dall'amministrazione comunale compie diciott'anni e, per l'edizione 2013, si svolgerà al Teatro Asioli di Correggio, lunedì 8 aprile, dalle 20.30. Serata organizzata dall'Assessorato allo Sport e Benessere del Comune di Carpi che intende premiare i carpigiani che annualmente si distinguano nei diversi campi dello sport. Fra i premiati anche la squadra Allieve di pallavolo della Mondial Città di Carpi campione nazionale CSI. Nel corso della serata verrà nominato il quarto ambasciatore dello sport carpigiano, ovvero Antonino Caponetto. Nato per valorizzare i risultati conseguiti da atleti carpigiani che si sono distinti a livello locale, nazionale e internazionale, il Premio per il 2013 non potrà che rimarcare che il terremoto ha cambiato molte cose: se vogliamo ha reso ancora più meritorio il lavoro svolto da quanti, dirigenti, allenatori o semplici amatori, si impegnano perché la pratica sportiva diventi un costume diffuso.