Affonda il Bounty Due marinai dispersi

ROMA Notte di angoscia per gli Stati Uniti. Sandy, l'uragano dalla potenza distruttiva, ha messo sotto scacco un'area larga 800 miglia, più della distanza tra le Alpi e la punta sud della Sicilia. E in mare aveva già fatto già sentire i suoi effetti ieri trasformando in incubo la crociera dei passeggeri a bordo della nave Fantasy della Disney investita al largo delle coste della Florida da onde altissime. L'equipaggio ha dovuto lottare parecchie ore prima di raggiungere Port Canaveral. A causa delle oscillazioni spaventose i mobili si sono spostati da una parte all'altra, mentre si sono svuotate le piscine e si sono rotte diverse vetrate. Più drammatica la situazione a bordo della nave-replica del Bounty. Due marinai risultano dispersi. L'equipaggio composto da 16 persone ha dovuto abbandonare il veliero alla deriva mentre si trovava a 90 miglia dalla costa del North Carolina per una burrasca dovuta all'avvicinamento dell'uragano Sandy . 14 i sopravvissuti tratti in salvo da due elicotteri. La nave costruita nel 1962 per il film "L'ammutinamento del Bounty" con Marlon Brando era stata usata nel film del 2006 "Pirati dei Caraibi". L'emergenza per la tempesta perfetta sta coinvolgendo una delle aree più popolate degli Stati Uniti. Maryland, New Jersey, New York, Ohio, Pennsylvania, Virginia, Washington e le contee costiere del North Carolina sono in pieno stato di emergenza, Bloccati i trasporti pubblici, chiuse le scuole, mentre i governatori di nove stati hanno messo in campo 60mila uomini della Guardia nazionale.Evacuazioni ovunque: 50mila sfollati nel Delaware, 30mila ad Atlantic City. Paralizzate le metropoli da Filadelfia a Baltimora, mentre a Chicago le popolazioni stanno vivendo ore di angoscia per il probabile effetto che avrà l'uragano sul lago Michigan. Un «mare» più che un lago viste le sue dimensioni dove, oltre Chicago si affacciano città come Milwaukee e Green Bay. Gli esperti del National Weather Service hanno allertato la popolazione spiegando che la furia di Sandy potrebbe causare onde alte più di sette metri. Sono invece sessantasei le vittime già accertate del passaggio dell'uragano sui Caraibi. Dispersi sei cittadini francesi che si trovavano a bordo di una barca tra le isole della Martinica e Dominica. Sebastian Roux del centro soccorsi ha spiegato che il gruppo era partito con un motoscafo per recarsi ad un festival a Dominica e sarebbe dovuto tornare ieri. Le ricerche con un aereo e un elicottero sono andate avanti finché le condizioni meteo l'hanno consentito. Si spera che i sei francesi abbiano trovato un rifugio e non riescano al momento a mettersi in contatto. (f.c.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA