Nordiconad, vendite in crescita a Modena (+3,46)

MODENA.Vendite in aumento dell'1.68% rispetto al 2010, un utile netto di 12,576 milioni e un fatturato di 1.364 milioni di euro.
Sono quattro i fattori che hanno portato Nordiconad a un positivo 2010, già riconfermato dalla tendenza dei primi mesi del 2011. «L'attenzione verso il consumatore, l'aumento del 23% dei prodotti con marchio Conad, la crescita del 15% delle vendite promozionali e la cura dei prodotti - spiega l'amministratore delegato Mauro Lusetti - A dare ulteriore vigore alla nostra presenza sul territorio ci sono tante iniziative di aiuto tra cui ‘Last Minute Market' che permette di donare prodotti tolti dalla vendita alle associazioni che aiutano persone disagiate e ‘Mangiando s'impara', il progetto di buona alimentazione che stiamo sostenendo nelle scuole».
A certificare anche il buono stato di salute di Nordiconad c'è anche l'aumento dell'occupazione con 40 neo-assunti e la volontà di ampliare ulteriormente il raggio distributivo. «Nel 2011 apriremo 11 nuovi supermercati (5 in Emilia, 3 in Liguria e 3 in Piemonte) - illustra Lusetti - oltre all'inaugurazione più attesa: il centro commerciale annesso al nuovo stadio della Juventus a Torino. Non va poi dimenticato il nuovo deposito di Savona e la ridefinizione dell'immagine dei vari punti vendita, migliorando il loro impatto visivo e identificativo con i marchi Conad, Leclerc-Conad, Conad City e Conad superstore a seconda della grandezza dei punti vendita».
Tornando agli aspetti numerici. I soci otterranno un ristorno di 8 milioni contro i 6 del 2009 mentre le vendite di Leclerc sono in leggero calo, passando da 243 milioni a 237 cosi come in lieve flessione è la rete Fiorfiore Cash & Carry a causa di una diversa composizione degli acquisti interni al gruppo, mentre sono in miglioramento le vendite ai clienti esterni. Positiva, invece, l'attività del gruppo che si occupa della gastronomia industriale King.
Sul fronte modenese i dati sono ancora più incoraggianti e positivi. «Crescono del 3.46% le vendite rispetto al 2010 - spiega Gian Luigi Covili - direttore Nordiconad Emilia - e aumentano del 4.8% quelle al 30 aprile 2011 se paragonate allo stesso periodo dello scorso anno. Interessante il +7% delle vendite assolute che tiene in considerazione anche l'ultima apertura del centro di Montale. Oltretutto c'è un dato interessante pure per ciò che riguarda l'occupazione che cresce di 10 unità, arrivando a quota 1225». Il futuro, nel frattempo, prevede la prossima apertura del supermercato di Limidi di Soliera mentre il legame col territorio è testimoniato dai 980mila euro di sponsorizzazioni per attività locali. Un punto a favore di Conad arriva dal distributore di benzina di Baggiovara: «In un anno una famiglia risparmia mediamente 600 euro e dall'apertura i modenesi hanno potuto risparmiare circa 3 milioni. Speriamo entro l'anno di poter annunciare un'altra apertura».

Francesco Dondi