Diecimila euro per il Baby Hospital

Una serata per ascoltare la testimonianza di una persona che sette anni fa ha deciso di lasciare la sua terra per trascorrere la sua vita con i bambini di Betlemme. In tanti hanno partecipato all'incontro con suor Donatella Lessio, del Caritas Baby Hospital di Betlemme, unico ospedale pediatrico della Cisgiordania, che dal 1952 offre cure mediche ai bambini, prime vittime del conflitto israeliano-palestinese. La serata è stata l'occasione per consegnare a suor Donatella l'assegno con il ricavato dell'asta di beneficienza realizzata da Rock No War in dicembre grazie alla generosità di trenta artisti modenesi che hanno donato le opere a favore dell'ospedale, cui sono andati 10mila euro. La serata, organizzata dal presidente del centro sportivo J.Maritain Stefano Prampolini, ha visto la presenza del presidente di Rock No War Giorgio Amadessi, dell'assessore Daniele Sitta, del presidente della Circoscrizione 4 Alberto Cirelli, del direttore Nordiconad Gianluigi Covili, del direttore di Emilbanca Domenico Minarini. A suor Donatella è stata consegnata la prima copia di 'Nato a Betlemme", reportage realizzato a Betlemme da Valentina Lanzilli e Luigi Ottani, edito da Artestampa.