Sipario sul teatro ragazzi

MODENA. Oggi, alle 16, al Teatro Storchi va in scena 'Nuova Barberia Carloni", ultima data della rassegna 'La domenica non si va a scuola" rivolta al giovane pubblico per la stagione 2010/2011. Una rassegna nata grazie al sostegno di Nordiconad che si iscrive nelle attività che Emilia Romagna Fondazione rivolge ai giovani, fungendo come stimolo nel loro percorso di crescita e formazione.
Questa nuova produzione di Teatro Necessario, compagnia formata da artisti dal profilo versatile e di formazione diversa, provenienti dal campo teatrale, circense e musicale, arriva a Modena dopo un anno di successi di critica e di pubblico.
L'idea portante dello spettacolo, ad opera di Mario Gumina che ne cura anche la regia, è quella di ricreare l'atmosfera accogliente e giocosa delle antiche barberie di paese che rappresentavano un importante luogo di paese, un posto discreto, con la musica, con il caffè e gli aneddoti balzani del fidato barbiere.
Destrezza acrobatica, abilità clownesca e gag musicali ricreano sul palco l'atmosfera di quei tempi in cui il barbiere cantava, suonava, serviva da bere, consigliava, intratteneva i suoi ospiti. Nel gioco teatrale, il palco non è altro che la barberia medesima, animata dai tre aspiranti barbieri, e la platea una grande sala d'attesa. Il pubblico intorno ne definisce i confini spaziali e assurge infine a parte integrante della sala medesima, cioè, lo show. Lo spettacolo gioca sul tempo dell'attesa. Per i possessori di Cartainsieme Conad è possibile usufruire di sconti sui biglietti.
(n.c.)