Nordiconad, vendite in crescita


MODENA. A dispetto di una crisi economica che incide pesantemente sulla vita delle famiglie, la spesa presso i punti vendita del gruppo Nordiconad continua a segnare positivi incrementi: solo nella provincia di Modena le vendite del gruppo nel 2010 segnano un +3,46%.
«Quest'anno - afferma Mauro Lusetti, ad Nordiconad - la notizia è ancora una volta che stiamo crescendo nelle vendite». Su tutti i territori in cui il gruppo è attivo, infatti, l'incremento medio delle vendite è pari a +1,96%. Più positivo nella provincia di Modena, dove si registra un aumento delle vendite del 3,46% con un'ottima performance dei supermercati (+5,3%). Un calo invece per gli ipermercati, che segnano un -1,51%, probabilmente dovuto, da una parte alla crisi, dall'altra «a una formula - prosegue Lusetti - che dimostra il segno dei tempi, essendo messa a dura prova, dagli outlet e dai negozi specializzati». Sarà forse anche per questo che la catena sperimenterà, a settembre a Torino, la formula del 'Drive-in", con prenotazione degli acquisti via internet e ritiro della merce ordinata in macchina.
Una scelta che si spera verrà premiata dai soci/consumatori che non hanno mancato di rinnovare la fiducia verso la cooperativa, che chiude il 2010 con un fatturato di un miliardo e 360 milioni di euro (+ 1,96%).
E il 2011 non si presenta da meno: a fine gennaio l'incremento è di +5,25%, in provincia di Modena +1,08%.
La positività dei dati, dunque, non poteva fortunatamente che riflettersi sull'occupazione, che si mantiene stabile nella generalità dei punti vendita, registrando anche un leggero incremento nel caso di Modena, dove gli occupati, tra punti vendita e cooperativa, passano da 1.215 a 1.225 addetti.
Il tutto passando per la garanzia dei prodotti e la loro convenienza: nel 2010, difatti, è aumentato del 15% l'investimento in attività promozionali che, nel loro complesso, hanno significato per i consumatori in termini di convenienza un risparmio di 100 milioni di euro.
Il 2011, invece, sarà «l'anno del fare - chiosa Lusetti - con l'inaugurazione del centro commerciale annesso al nuovo stadio Juventus di Torino, la realizzazione del nuovo deposito di Savona e l'apertura di 8 nuovi supermercati, di cui uno a Montale (inaugurato a febbraio) e uno a Limidi per il prossimo autunno. A questi si aggiunge il punto di Serramazzoni, dove un nuovo punto vendita si è associato a Nordiconad da gennaio scorso».
Tra il 2012 e il 2013, inoltre, sono previsti altri quattro punti vendita nella provincia di Modena tra l'Appennino, la Pedemontana e l'area Nord di Modena.

Felicia Buonomo