È tutto pronto a San Giovanni Rotondo per la traslazione del corpo di Padre Pio

SAN GIOVANNI ROTONDO (Foggia). A 42 anni di distanza dalla sepoltura nel santuario di Santa Maria delle Grazie, e otto anni dopo la proclamazione a santo, il corpo di padre Pio da Pietrelcina verrà traslato.
La traslazione avverrà nella cripta della chiesa inferiore del nuovo tempio realizzato a San Giovanni Rotondo dall'architetto Renzo Piano. Accadrà il prossimo 19 aprile, data ovviamente non casuale: il 19 aprile di cinque anni fa venne eletto papa Benedetto XVI, che il 21 giugno 2009 benedisse quella cripta; e sempre il 19 aprile prossimo si aprirà il CXXVI Capitolo provinciale dei frati cappuccini. Ad annunciare la traslazione, che avverrà nel pomeriggio (ore 16,30), sono stati gli stessi frati e l'arcivescovo della diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, mons. Michele Castoro. La decisione è stata autorizzata con rescritto dalla Congregazione per le cause dei santi. La traslazione, ha precisato in una nota mons. Castoro, avverrà nel «rispetto del tradizionale culto delle reliquie che ha caratterizzato la devozione dei fedeli fin dai primi secoli della storia della Chiesa e delle norme canoniche». L'area della nuova cripta si estende per 2.000 metri quadrati.