Parte il nuovo inceneritore

Il nuovo inceneritore di Hera, dall'imponente camino azzurro, ha iniziato a funzionare poco dopo le 11 di venerdi 19. All'impianto di via Cavazza, a partire dal 2009 saranno bruciati 24 tonnellate di rifiuti ogni ora. Il sindaco Pighi ha garantito standard di sicurezza superiori a quelli previsti dalle norme, mentre il presidente di Hera Tomaso Tommasi di Vignano ha parlato di «Tecnologie iperscrupolose». Critici i comitati: «L'amministrazione ha voluto il raddoppio dell'inceneritore nonostante l'allarme inquinamento lanciato dai medici e la sentenza del Tar». Più dura la Lega Nord: «Bel regalo di Natale per i cittadini».