Milan, è il Beckham-day

MILANO. David Beckham arriverà stamattina alla Malpensa e Carlo Ancelotti l'avrebbe volentieri fatto esordire subito domani sera. L'inglese avrebbe fatto molto comodo in un periodo come questo di emergenza totale a centrocampo, ma almeno Kakà dovrebbe essere al suo posto contro l'Udinese, anche se il brasiliano al momento è l'unico giocatore uscito dall'infermeria.
L'arrivo di Beckham (e moglie) rende la giornata del Milan molto particolare, anche se l'inglese potrebbe non passare dalle parti di Milanello. Il suo programma prevede infatti la prima parte di visite mediche e poi il trasferimento a Milano in serata, per la conferenza stampa. Domani concluderà le visite e saluterà i nuovi compagni, prima di andare al Meazza a vedere la partita.
Ieri intanto c'è stato il sorteggio di Coppa Uefa a Nyon e il Milan ha capito di non aver fatto un affare a farsi scappare il primo posto nel girone: l'avversario dei 16esimi dell'Uefa sarà infatti il Werder Brema. Grande nome anche per la Fiorentina, l'Ajax di Van Basten secondo in Olanda; mentre incognite non prive di insidie per Sampdoria, gli ucraini del Metalist Kharkiv (secondi in campionato e capaci di mettere in riga nel girone Galatasaray, Olympiakos, Hertha Berlino e Benfica), e Udinese, i polacchi del Lech Poznan (capoclassifica in patria).
Da definire la data esatta dell'andata dei sedicesimi. I club ospitanti hanno fino al 5 gennaio per scegliere fra il 18 ed il 19 febbraio. Ritorno fisso il 26.